Le prime scimmie nate con la tecnica della clonazione “infinita”

Il metodo del trasferimento nucleare da cellule somatiche è la stessa usata nel 1996 per la pecora Dolly

Italia Mondo generiche

Zhong Zhong e Hua Hua: sono i nomi dei primi cloni di scimmia realizzati usando la tecnica del trasferimento nucleare da cellule somatiche, la stessa che fu usata nel 1997 per la celeberrima pecora Dolly .

L’esperimento di clonazione è stato svelato da un articolo del giornale scientifico Cell. Si tratta di due esemplari di macaco cinomolgo (Macaca fascicularis) sono nati – otto e sei settimane fa – all’Istituto di neuroscienze della Chinese Academy of Science nella città cinese di Shanghai.

Il trasferimento nucleare è una tecnica più complessa della fissione gemellare, che è usata più di frequente ma consente di generare solamente quattro individui identici. La fissione gemellare era già stata impiegata in passato per clonare un primate.

Lo scopo dello studio a Shanghai è avere una popolazione uniforme e geneticamente modificabile di scimmie per la sperimentazione scientifica che permetta poi studi con risultati migliori e una stessa sperimentazione più efficace. Con la prospettiva quindi di usare meno animali in laboratorio.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore