Le stranezze delle piante in un convegno “alieno”

Venerdì 26 secondo incontro del ciclo di conferenze legato alla mostra "Alieni": relatore sarà Bruno Cerabolini, professore di Botanica ambientale

Generico 2018

Venerdì 26 gennaio alle 17.30 si terrà il secondo incontro del ciclo di conferenze legato alla mostra Alieni, in esposizione fino all’27 maggio 2018.

Relatore sarà Bruno Cerabolini, professore di Botanica ambientale presso l’Università degli Studi dell’Insubria, con un intervento dal titolo “Gli strani fenomeni del mondo vegetale: tornate, arrivate, introdotte. Come l’uomo influenza la fauna (e la fauna l’uomo…)“.

Le piante belle e presumibilmente utili hanno sempre attirato l’uomo che entusiasticamente e incautamente le ha introdotte ovunque. Tuttavia non tutti i fenomeni che accadono in natura e che riguardano le specie vegetali sono poi facilmente controllabili una volta avviati. Può accadere infatti che, nonostante l’uomo voglia direttamente o indirettamente dirigere le danze, i risultati siano spesso catastrofici, trasformando ingenui innamoramenti i veri incubi. Per fortuna le comunità di piante possono essere più sagge dell’uomo stesse opponendosi in parte alle manomissioni della flora e della natura…. tutto questo, e molto altro, verrà raccontato nell’incontro di venerdì 26.

L’appuntamento è nella Sala del Risorgimento dei Musei Civici di Villa Mirabello, in piazza della Motta 4, Varese. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore