Lega e Angera Futura: “Tagli, abbattimenti e devastazioni delle aree verdi”

Nota di Angera Futura e Lega Nord Angera

Angera

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Angera Futura e Lega Nord Angera

Il VERDE di Angera: tagli, abbattimenti e devastazioni delle aree verdi, ecco come l’Amministrazione Molgora – Brovelli spende 18.000 euro dei cittadini. ANGERAFUTURA e LEGA NORD ANGERA dicono NO e propongono un piano alternativo di cura e tutela del verde.

In queste settimane abbiamo assistito a decisi e netti tagli del verde ad Angera.

A cominciare dagli Oleandri fronte la facciata del Palazzo Comunale. Poi si è passati al taglio di Alberi nell’area del Cimitero e alle Scuole. Infine, il fantasioso progetto di eliminare la siepe dal LungoLago di Piazza Garibaldi per sostituirla con una cordolatura in materiale lapideo e/o pietroso, con un intervento che costerà circa 18.000 euro!

Tra l’altro, senza che ci sia un preventivo studio di fattibilità o un progetto completo e complessivo per la sistemazione del LungoLago.

L’Amministrazione Molgora – Brovelli continua a negare l’accesso agli Atti e Documenti, con scuse “burocratiche”, chiedendo di riformulare le richieste, asserendo di chiedere troppe informazioni o rispondendo, di fatto, di arrangiarsi ed andare a cercare le informazioni sul Sito Internet del Comune.

Dai social, il duo Molgora – Brovelli afferma che il verde viene raso al suolo in quanto malato e non più recuperabile come, a loro avviso, sostenuto da un tecnico incaricato dal Comune.

LEGA NORD ANGERA e ANGERAFUTURA non si sono fidate di queste dubbie giustificazioni in cui ha arrancato l’Amministrazione; non ci fidiamo di chi nasconde Atti e Documenti e non vuole rispondere compiutamente alle richieste ed interrogazioni.
Abbiamo così incaricato un Agronomo di fama per una perizia tecnica. Il risultato?

Gli Oleandri di Piazza Garibaldi sono sani e hanno solo bisogno di essere trapiantati e curati diversamente, ad accezione di due esemplari posti in direzione di Via Roma, il cui costo per recuperarli sarebbe troppo oneroso.

Ci chiediamo, allora, come mai si sia proceduto, invece, all’eliminazione dei due Oleandri fronte il Palazzo Comunale. Piange il cuore al solo sospetto che si sia voluto uccidere due piante solo per permettere la proiezione colorata sulla facciata del Comune nel periodo natalizio.

Ancora peggio: l’Amministrazione ha impegnato 18.000 euro dei cittadini per eliminare una siepe sana! Una siepe che necessita solo di maggiore cura per essere stata trascurata in questi anni, ma che potrebbe essere rinvigorita con un semplice intervento a basso costo.

Molgara e Brovelli vogliono invece abbatterla, buttando via così ben 18.000 euro. C’è di più: la siepe che invece sarebbe da sostituire, perchè essenza arborea sofferente per le condizioni in cui è piantata, è quella della seconda parte di LungoLago! Qui, però, nulla dice l’Amministrazione.

Abbiamo depositato in Comune la perizia e chiesto lo STOP immediato di questi insensati tagli del verde e, soprattutto, lo STOP immediato della folle spesa di 18.000 euro di soldi dei cittadini per l’eliminazione di una siepe sana.

Abbiamo chiesto la convocazione di una commissione pubblica per discutere, con trasparenza e partecipazione, di un progetto complessivo di cura e valorizzazione delle aree verdi di Angera. Abbiamo chiesto che i 18.000 euro dei cittadini vengano impiegati per valorizzare, curare ed incrementare il verde, magari affrontando la criticità della zona verde nel secondo LungoLango, su Viale Repubblica.

Confidiamo che anche le organizzazioni preposte alla salvaguardia della natura, a cui abbiamo inoltrato la perizia, vogliano unirsi in queste nostre richieste, uscendo dal silenzio e partecipando con noi attivamente con proposte concrete a questa Amministrazione allo sbando su tutto, una Amministrazione spendacciona, chiusa in sé stessa, nascosta dietro alla burocrazia che, come già fatto per altre spese, anche stavolta vuole buttare al vento i soldi dei cittadini. Rivolgiamo un appello alla coppia Molgora – Brovelli: smettete di coltivare la burocrazia elefantiaca; accogliete il nostro invito a coltivare e curare il verde di Angera; un verde che può valorizzare il turismo e rendere accogliente la nostra bellissima Città.

Il Segretario Lega Nord Angera Arch. Stella Tonin
Il Capo Gruppo AngeraFutura Flavio Barelli

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore