Il leghista Canton rischia il posto in Provincia

Il consiglio comunale giovedì voterà probabilmente la sua incompatibilità e decadrà automaticamente anche in provincia

lega nord provincia 2016

Giovedì prossimo il consiglio comunale di Osmate potrebbe votare la surroga, cioè la sostituzione, del consigliere di opposizione Maurilio Canton, ex candidato sindaco sconfitto alle elezioni, militante leghista, e consigliere provinciale del gruppo leghista a Villa Recalcati. Se la surroga sarà effettivamente votata Canton (che è stato in passato sindaco di Cadrezzate) decadrà subito da consigliere provinciale, lasciando, suo malgrado, il seggio.

(nella foto il gruppo Lega in consiglio provinciale, Canton è il primo a destra)

La vicenda ha un risvolto più banale di quanto si creda. Canton è titolare di un immobile a Osmate e si è trovato nella circostanza di dover saldare dei tributi. Ha pagato, ma con due giorni di ritardo. Il consiglio comunale il 28 luglio scorso ha votato una delibera (8 voti favorevoli, 0 contrari, 0 astenuti) in cui dichiarava l’incompatibilità di Canton con il ruolo di consigliere, a seguito di un debito non pagato con l’ente. Le ingiunzioni vanno un po’ indietro nel tempo, come pubblicato nel testo della delibera, nel 2014 gli erano giunte quelle relative all’Ici di alcuni anni indietro.

Secondo il parere tecnico la causa di incompatibilità era già maturata quando giunse l’avviso nel 2014. Nel luglio scorso è stato predisposto un piano di rientro, ma tutta la materia è ora oggetto di una causa in tribunale. Canton spiega a Varesenews che si tratta di una storia abbastanza complicata e ravvisa nella decisione della surroga una volontà politica: “E’ un atto politico contro di me e la Lega. Ci saranno ancora altri atti e la magistratura si dovrà pronunciare nuovamente”.

Il comune ha deciso di agire perché il giudice non ha concesso la sospensiva sul ricorso urgente, ma Canton vuole opporre ancora un reclamo. In ottobre il consiglio comunale non ha applicato la surroga attendendo il pronunciamento del giudice, ma il sindaco Emanuele Duca ci conferma che giovedì la surroga sarà votata: “A ottobre abbiamo fermato tutto per un atto di cortesia, ma la questione è a conoscenza del consigliere da tanto tempo, non c’è nulla di politico ma è solo una vicenda tecnica e di rispetto della legge”.

Nel caso in cui decadesse Canton gli subentrerà Giovanna Ballinari, consigliere comunale di maggioranza della Lega Nord a Luino. Con l’ingresso di Ballinari, diventerebbero due i consiglieri comunali di Luino con ruolo di rappresentanza a Villa Recalcati: l’altro è il medico luinese Giuseppe Taldone, esponente di Forza Italia.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore