L’opera torna sul palco del Sociale con Cavalleria Rusticana

Opera in un Atto di Pietro Mascagni, su libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci. L'appuntamento è per domenica 21 gennaio

teatro sociale busto arsizio

Dopo diversi anni, ritorna a Busto Arsizio la Grande Lirica. Il Teatro Sociale Delia Cajelli ritorna all’opera mettendo in scena “Cavalleria rusticana”, opera in un Atto di Pietro Mascagni, su libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci. L’appuntamento è per domenica 21 gennaio, ore 16.

Sul palcoscenico un cast di artisti internazionali diretti da Luca Testa, prestigiosa bacchetta acclamata in tutto il mondo. Direttore artistico del teatro comunale G. Verdi di San Severo, è stato assistente del M° Bartoletti alla Scala per la Boheme (2003), stagista presso il Teatro dell’Opera di Roma per Manon Lescaut di Puccini con il M° Renzetti (2007), stagista al Festival della Valle d’Itria per l’opera Marcella di Giordano (2007) e direttore sostituto per la prima internazionale moderna della Daunia Felice di Paisiello al Teatro Giordano di Foggia (2002).
Molto attivo in America Latina sia nell’opera lirica che nei lavori sinfonici, è stato invitato spesso dall’Orchestra Sinfonica di Niš come direttore ospite, ed è stato direttore ospite principale della Orchestra Sinfonica Nazionale del Paraguay dal 2008 al 2011.

Sin dal 1995 è direttore artistico e musicale del “Coro e Orchestra G. Verdi” di San Severo con cui ha diretto più di cento concerti in Italia. È stato selezionato come direttore del tour “The Sopranos world Concert” che debuttò in America Latina nel 2007.
Luca Maria Testa sin da giovanissimo, si è dedicato allo studio della direzione d’orchestra e della concertazione dell’opera lirica italiana, in particolar modo dei lavori verdiani, veristi e pucciniani, perfezionandosi sulla vocalità.
Dall’età di quattordici anni ha diretto orchestre e cori italiani ed esteri, maturando una sensibile esperienza nel campo della direzione d’orchestra e di coro. Inoltre si è particolarmente distinto nella direzione dei grandi capolavori sinfonici per grande orchestra, riscuotendo notevoli apprezzamenti in Sud America e in Europa dell’Est per l’esecuzione delle pagine di Respighi e Martucci. Le qualità che lo distinguono sono la chiarezza, l’eleganza, l’efficacia del gesto e la cantabilità nel fraseggio orchestrale.

Ha debuttato nell’opera lirica con la direzione del Matrimonio Segreto al Teatro Giordano di Foggia (2001). Da allora ha diretto: La Traviata, Rigoletto, Il Trovatore, Aida, La Boheme, Tosca, Turandot, Madama Butterfly, Manon Lescaut, Cavalleria Rusticana, Carmen, Marcella, L’elisir d’amore, Pagliacci, Don Giovanni, La serva padrona, Norma, Il barbiere di Siviglia, La Daunia felice.

Si è esibito in qualità di direttore d’orchestra in diversi teatri italiani ed esteri quali Dal Verme (Milano), Gran Teatro Lirico del Banco Central (Asuncion), Sala Felipe Villanueva (Toluca – Mexico), Nis Symphony Orchestra hall, Metastasio (Assisi), U. Giordano (Foggia), G. Verdi (San Severo) alla guida di prestigiose orchestre: I Pomeriggi Musicali (Milano), Orquesta Sinfonica del Estado de Mexico, Orquesta Sinfonica Nacional del Paraguay, Nis Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica del Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, Orchestra Filarmonica Dauna, Grande Orchestra Sinfonica Russa di Ihjevsk, Orchestra Filarmonica Rumena di Timisoara,
Orchestra Sinfonica di Chernivtsy, Orchestra da camera dell’Accademia di Tirana, Orchestra da Camera dell’Accademia di Minsk, Orchestra UNINORTE di Asuncion, Orchestra da Camera di Latina, “I Suoni del sud”,
Orchestra della Magna Grecia.

È stato ospite di trasmissioni RAI in cui ha diretto ed ha parlato della musica di Verdi e Wagner.
Sin dal 2008 tiene regolarmente corsi di perfezionamento di direzione d’orchestra sull’opera lirica italiana presso il Teatro Verdi di San Severo. Nato a San Giovanni Rotondo, ha conseguito con il massimo dei voti e la lode il diploma accademico di II livello in direzione d’orchestra. Ha conseguito inoltre il diploma accademico di II livello in Didattica della musica ed il master in “Alta scuola di direzione d’orchestra” presso il Conservatorio di Musica di Foggia, contemporaneamente ha studiato composizione a Roma con Teresa Procaccini oltre ad essersi diplomato in direzione d’orchestra, musica corale e direzione di coro, strumentazione per banda e clarinetto presso i conservatori “U. Giordano” di Foggia e “N. Piccinni” di Bari. Si è specializzato in direzione d’orchestra con i Maestri D. Renzetti, B. Bartoletti, A. Ceccato, Lu-Jia, P. Bellugi, J. Panula, L. Shambadal, N. Samale.

Il ruolo di Santuzza è affidato a Laura Di Marzo:
Soprano, nata a Catania, consegue il diploma di canto lirico presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina con il M° Antonio Bevacqua nel 1996 e il diploma accademico di II livello in Discipline Musicali con indirizzo interpretativo-compositivo in Canto presso il Conservatorio “O. Respighi” di Latina con il M° Annamaria Balboni.
Ha frequentato il Corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica presso l’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum” con il prof. Franco Fussi e la prof.ssa Silvia Magnani.
Si è perfezionata presso l’accademia internazionale “Spazio Musica” per cantanti e pianisti accompagnatori in tecnica ed interpretazione vocale del repertorio operistico con il M° Gabriella Ravazzi.
Esordisce nel 1998 debuttando il ruolo di Ciesca in “Gianni Schicchi” di G. Puccini al Teatro Mancinelli di Orvieto; nel 1999 interpreta il ruolo di Carmela in “Mese Mariano” di U. Giordano con la regia di Stefano Vizioli. Interpreta inoltre i ruoli di Santuzza in “Cavalleria rusticana” di P. Mascagni, regia di Massimo Scaglione; Donna Elvira in “Don Giovanni” di W.A. Mozart, regia di Beppe De Tomasi; Lola in “Cavalleria rusticana” di P. Mascagni, nel Teatro di Viterbo, direttore di orchestra M° Sergio Magli; Frasquita in “Carmen” di G. Bizet, nel Teatro D’Annunzio di Latina; Amelia in “Un ballo in maschera” di G. Verdi; Fiordiligi in “Così fan tutte” di W.A. Mozart, regia di Paolo Miccichè; Floria Tosca in “Tosca di G. Puccini; Donna Anna ancora in “Don Giovanni” di W.A. Mozart. Si esibisce in ensemble vocali e/o strumentali in varie città d’Italia eseguendo musiche del repertorio cameristico-vocale fra cui le “Folk Songs” di L. Berio, le “Siete canciones populares españolas” di M. De Falla e di altri autori quali: Frescobaldi, Vivaldi, Dowland, Berlioz, Schubert, Schumann, Strauss, Fauré, Čajkovskij, Rachmaninov, Rodrigo, Ginastera, Castelnuovo-Tedesco, Respighi, Tosti, Ghedini, Gershwin, Weill, Villa-Lobos, Piazzolla, Cordero, Petrassi, Sciarrino.
Si aggiudica numerosi premi quali: il “Premio Speciale Napoleone Annovazzi Voce Verdiana” nel 2005; il “Premio per migliore interprete dell’800 italiano” nel 2005; il Premio speciale “Giacomo Puccini” come migliore voce puccinana nel 2008; il Premio alla Creatività Femminile “Pavoncella” per la Creatività Musicale nel 2013; Concorso Lirico Internazionale “Virginia Zeani”, 3° classificata nel 2016.

Il ruolo di Turiddu è affidato a Denis Pivnitskyi:
Nato a Kharkiv (Ucraina), muove i primi passi nel mondo della lirica nel colegio musicale statale di Gnesynih a Mosca. Nel 2011 si trasferisce a Milano dove partecipa all’Accademia musicale di Claudio Abbado e debutta il ruolo di Pinkerton (“Madama Butterfly”),poi canta il ruolo di Alfredo (“La Traviata”) al Teatro di Govi a Genova, poi Cavaradossi in (“Tosca”) al Teatro Zandonai di Rovereto, Canio (“Pagliacci”), Deramo in (“Il Re Cervo”) ll festival mondiale dell’opera a Galati (Romania), Turiddu in (“Cavalleria Rusticana”), Ismaele in (“Nabucco”) al Teatro Tirinnanzi di Legnano, Alfredo in (“La Traviata”) a Reggio di Calabria, Pinkerton in (“Madama Butterfly”) al Teatro Martinetti di Garlasco, Osaka (“Iris”) di Mascagni al Teatro Goldoni di Livorno, Manrico in (“Il Trovatore”) al Teatro Giusepee Verdi di Busseto.

Il ruolo di Alfio è affidato a Simone Kim:
Nato a ChunCheon (Corea del Sud), si e laureato in canto presso l’Universita Cattolica di Corea nel 2003.
Nel 2003èe arrivato in Italia ed ha iniziato a studiare presso il conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza. Si è diplomato all’aprile del 2008 presso il conservatorio “G.Nicolini” di Piacenza e nell 2005 ha ottenuto il diploma accademico presso l’accademia “ORFEO” di Parma. In Francia ha ottenuto il diploma di perfezionamento presso il ‘Conservatoire National de Marseille’.
Dopo esser arrivato in Italia è stato finalista di numerosi concorsi ed ha vinto diversi concorsi tra cui il concorso internazionale “Cappuccilli, Patane, Respighi” nella sezione di Canto, il 12° Concorso Internazionale del canto di Bilbao”, il concorso internazionale “PIA TEBALDINI” di Brescia, il concorso internazionale “Terre dei Fieschi” di Arquata Scrivia, il concorso internazionale di canto lirico della citta di Alcamo, il concorso internazionale di canto lirico “Benvenuto Franci” di Pienza, il concorso internazionale di canto lirico “Tullio Serafin” di Cavarzere, il concorso internazionale di canto lirico di Ferrara, il concorso internazionale di canto “G.Zecca”, il concorso Internazionale “Porana Lirica” di Lungavilla e il concorso “Arturo Pessina”
Ha debuttato in campo operistico nel 2009 nel ruolo di Dottor Malatesta in Don Pasquale di G. Donizetti, poi ha interpretato vari ruoli tra cui Schaunard in La Boheme di G. Puccini , Giorgio Germont in La Traviata di G. Verdi, Numero Quattro in Gogo no Eiko di H. W. Henze (Festival di Spoleto), Nabucco in Nabucco di G. Verdi, Escamillo in Carmen di G. Bizet, Belcore in L’elisir d’amore di G. Donizetti, Silvio in Pagliacci di R. Leoncavallo , Tonio in Pagliacci di R.Leoncavallo , Don Carlo in Ernani di G. Verdi e Rigoletto in Rigoletto di G.Verdi , Marcello in La Boheme , Enrico Asthon in “Lucia di Lammermoor, Renato in Un ballo in Maschera, Scarpia in Tosca, Tonio in “Cavalleria Rusticana”
Ha cantato anche in vari concerti come il concerto del novecento italiano, il concerto dedicato a Umberto Giordano nel 60° dalla morte, il concerto a Verona “Amici della Lirica – Giovanni Zenatello” e il concerto a Parma “Parma Lirica”. il concerto a Bologna “Bologna Lirica” e a Piacenza.

Il ruolo di Mamma Lucia è affidato a Elena De Simone:
Mezzosoprano veneziano, laureata in psicologia si diploma a pieni voti in canto lirico presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, e in pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste.
Debutta con il ruolo di Cherubino nell’opera “Le Nozze di Figaro” di W.A. Mozart. Successivamente viene chiamata a cantare presso il “Liguria Opera Festival”, “Trentino Opera Festival”, Castelfranco Veneto, Treviso , Trieste, Varese e Venezia.
Ha debuttato alcuni dei più importanti Ruoli per Mezzosoprano, tra cui ricordiamo: Carmen nell’opera omonima, Flora nell’opera “La Traviata”, Maddalena nell’opera “Rigoletto” e Suzuki nell’opera Madama Butterfly, Frugola nell’opera “Il Tabarro”, Adalgisa nell’opera “Norma” di V. Bellini, Rosina nell’opera “Il Barbiere di Siviglia”, Angelina nell’opera “La Cenerentola”, Clarina nell’opera “la Cambiale di Matrimonio”.
Si avvicina così all’opera contemporanea e all’opera barocca nella quale si specializza.
Il compositore Italiano Luca Mosca le affida il ruolo di Amando della sua opera inedita “L’Uomo di Vetro”. Si esibisce poi nel ruolo di Ria al Teatro Comunale di Treviso nell’opera di Mosca “Aura”.
Appassionata dell’opera del ‘700 interpreta alcuni ruoli del repertorio buffo collaborando con L’Associazione Culturale “Amici della Musica di Venezia”, l’Associazione Culturale “LiricaViva” e il Teatro Accademico di Castelfranco.
Tra questi il ruolo di Eugenia nell’opera “Il Filosofo di Campagna” di B. Galuppi, Dirindina nell’opera “Dirindina” di D. Scarlatti, Vespetta nell’opera “Il Pimpinone” di T. Albinoni, Fidalma nell’opera “Il Matrimonio segreto” di D. Cimarosa, Mergellina nell’opera “L’uccellatrice” di N. Jommelli.
Incide i DVD degli intermezzi Dirindina e Pimpinone per la casa discografica Dynamic.
Si dedica così alla trascrizione di inediti di cui presto uscirà una partitura per la casa editrice Armellin e un cd per la casa discografica Tactus di arie di Hasse.
Tra i prossimi impegni:
Concerto Lirico a Varese con il M° Leone Magiera, recite di Carmen (protagonista) in diverse città italiane, pubblicazione di diversi CD.

Per Acquisto Biglietti e Informazioni:
Biglietteria Teatro Sociale “Delia Cajelli” di Busto Arsizio, aperta da lunedì a venerdì, dalle Ore 09.30 alle Ore 12.30.
Tel. +39 0331-679000
Mail info@teatrosociale.it

Prevendita Online: Ticketone www.ticketone.it (e relativi punti vendita)

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore