Mancano i medici: visite sospese negli ambulatori di ginecologia

Due trasferimenti e un pensionamento hanno messo in difficoltà l'attività ambulatoriale. Da febbraio arriva personale dagli altri presidi

Ospedale di saronno

Emergenza ginecologia all’ospedale di Saronno. A causa del pensionamento di una dottoressa e del trasferimento di altre due specialiste, gli ambulatori del presidio di via Borrella sono costretti a dirottare visite ed esami negli altri ospedali dell’Asst Valle Olona: Busto Arsizio e Gallarate.

Nessun problema nei reparti: « Si tratta di una situazione momentanea – spiega il Direttore del Dipartimento ostetrico ginecologico aziendale Paolo Beretta – È già stato aperto il bando che verrà effettuato nella seconda metà di febbraio. Attualmente ci sono oltre 20 iscritti, un numero che ci permetterà di risolvere tutte le criticità presenti in azienda ( compresa quella di Angera). Io ho coinvolto il personale di Busto e Gallarate che ruoterà per garantire il servizio negli ambulatori ostetrici per gli esami ecografia».

Dal 12 febbraio, quindi, l’ospedale di Saronno tornerà ad avere piena operatività grazie agli innesti che arriveranno a completare l’attuale organico medico del reparto.

di
Pubblicato il 16 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore