Matteo e Giorgio Piccaia tra i segni del Novecento

La mostra degli artisti, padre e figlio, è inserita nel ricco programma organizzato dal comune di Milano per celebrare il secolo scorso

Arte - Mostre

Novecento Italiano è il titolo del ricco palinsesto che il Comune di Milano dedica nel 2018 alle espressioni artistiche e sociali che hanno animato il secolo scorso. Oltre 150 iniziative in calendario, tra mostre, concerti, spettacoli, conferenze.

La mostra i I segni di Piccaia, ospitata dalla Galleria Milan Art & Events Center dal 1 marzo, è stata inserita in questo ambizioso progetto che celebra il Novecento in cui si sono sviluppati linguaggi nuovi destinati a influenzare il pensiero creativo in tutto il mondo.

I segni di Piccaia propone disegni e dipinti del Maestro Matteo Piccaia, noto pittore italiano che dagli anni Cinquanta ha avuto assidui contatti con ambienti artistici europei. Scriveva di lui Dino Buzzati negli anni’70: “Matteo Piccaia può essere definito un neo-figurativo emblematico […] Piccaia ama la luce, i colori vivaci, le atmosfere gaie. È un pittore che ha una grande fertilità di immaginazione.”

In dialogo con i lavori di Matteo Piccaia, alcune opere del figlio Giorgio, personalità di spicco del panorama artistico contemporaneo. Il viaggio tra le opere di Matteo e Giorgio Piccaia che hanno segnato il Novecento e hanno contribuito ad arricchirlo con la loro forza creativa bene si inserisce in questo palinsesto che si pone come obiettivo di presentare al pubblico delle esposizioni che siano in grado di raccontare il panorama culturale del ventesimo secolo.

I segni di Piccaia
#novecentoitaliano
Inaugurazione 1 marzo 2018 ore 18.30
Milan Art & Events Center, via Lupetta, 3 Milano
www.ma-ec.it

di
Pubblicato il 26 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore