Nasce un nuovo comitato in difesa dell’ospedale Ondoli

ospedale angera ondoli padiglione b

«Siamo un gruppo di cittadini preoccupati per le scelte fatte dall’attuale Direzione Sanitaria ASST Valle Olona» Così si presenta, in una nota, un nuovo Comitato sorto in difesa dell’ospedale di Angera.

Gli esponenti sono preoccupati dal ridimensionamento del presidio con la riduzione dei servizi forniti che porta alla perdita di molti professionisti (primari, medici, infermieri) che avevano sempre garantito un ottimo servizio ai pazienti. « Per questo motivo – spiegano i fondatori del comitato – abbiamo raccolto e fatto nostre le preoccupazioni che ci sono giunte dai cittadini e pazienti dei reparti di tutto il nosocomio ed abbiamo deciso di formare il Coordinamento “Difendiamo l’Ospedale di Angera – Varese” per tutelare i diritti della popolazione che si rivolge a questa struttura per l’assistenza e le cure».

«Da mesi è in corso un graduale depotenziamento dell’Ospedale con trasferimento di personale medico e paramedico. Molti sono stati messi in condizioni di andare via ed altri lo faranno in queste settimane perché non vedono un futuro del nosocomio se resterà sotto l’ASST Valle Olona. Questo comporta un sovraccarico di turnazione dei servizi da parte del restante personale che con dedizione e passione ha continuato per mesi a garantire il servizio sacrificando turni di riposo/ferie e facendo continui straordinari.

Noi chiediamo che:

1) il personale venga messo in condizione di poter lavorare in modo sereno con l’inserimento di nuovi addetti che subentrino a quanti sono andati via ;

2) vengano nominati i Primari per i 4 reparti ad oggi scoperti;

3) si trovi una dignitosa soluzione per i pazienti che già soffrono nel Day-Hospital di Oncologia e che dovranno fare le cure più invasive a Gallarate e Busto Arsizio;

4) il servizio delle ambulanze del CVA venga messo nuovamente in piena attività per fornire i servizi di trasporto come era in precedenza;

5) l’Ospedale di Angera venga inserito nell’ASST Sette Laghi (VARESE)

Noi chiediamo un incontro con la Direzione Sanitaria dell’ASST Valle Olona per trovare soluzioni reali di salvaguardia del nosocomio e dei suoi dipendenti.

Un ringraziamento lo vogliamo fare a chi ci ha dato fiducia e restiamo a disposizione di tutte quelle persone di buona volontà che vorranno unirsi a noi per non perdere questo bene prezioso che è l’Ospedale di Angera».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore