Da New York alla Valceresio per studiare Cascina Poscalla

Cinquanta studenti della Cornell University di Ithaca, università dello stato di New York, hanno visitato l’azienda agricola dei fratelli Bergamaschi

Arcisate - Cascina Poscalla

Da New York alla Valceresio in gita studio per scoprire le eccellenze agricole del Vecchio Continente, e in particolare dell’Italia.

A raccontarlo è Coldiretti Varese, in occasione dell’arrivo di 50 studenti che per iniziativa della Cornell University di Ithaca – università dello stato di New York – hanno visitato l’azienda agricola Cascina Poscalla di Arcisate, dei fratelli Bergamaschi.

Cascina Poscalla, spiega la Coldiretti varesina, rappresenta una delle realtà più significative e all’avanguardia nel panorama zootecnico provinciale e lombardo. L’azienda, specializzata nella produzione di latte alimentare, ha in allevamento 900 capi, di cui circa 450 in lattazione, per una produzione media che supera i 18.000 litri giornalieri.

«Il fascino di una realtà come questa, capace di attrarre un’università tra le più prestigiose degli States, come quella della Cornell che è stata fondata nel 1865 è dovuto anche alla passione e alla tenacia di giovani imprenditori – racconta Fernando Fiori, presidente di Coldiretti Varese – Imprenditori moderni, capaci di investire e di innovarsi in un settore trainante per l’economia agricola come quello dell’allevamento dei bovini da latte».

Gli studenti della Cornell visiteranno alcune tra le aziende agricole più performanti del nord e centro Italia, per circa una settimana.

«Siamo onorati di ospitare questi studenti nella nostra azienda – dicono i titolari – Per noi, fare gli allevatori di bovini è una tradizione familiare importante da proseguire, visto che questa è la terza generazione che entra in azienda. Già due anni fa avevamo ospitato gli studenti americani, che visitano periodicamente le aziende agricole ritenute dall’università più significative in termini di produzione e benessere animale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.