Nikolajewka: 75 anni fa la battaglia per la vita degli italiani in Russia

Cerimonia di ricordo organizzata dal locale gruppo Alpini della sezione di Luino

Avarie

I libri di Mario Rigoni Stern e le memorie dei reduci. Le penne nere, ma anche i vessilli degli altri reparti – soprattutto fanteria, e carabinieri – “mangiati” dal freddo della piana del Don, divenuta sacca, e per migliaia tomba immacolata.

In tanti rimasero laggiù, in Russia, a causa di quella spericolata e folle impresa: andare a fare la guerra contro un nemico che disponeva di enormi risorse e che aveva dalla sua persino le stagioni.

Per questo è giusto ricordare uno dei momenti simbolo della Guerra di Russia, la battaglia di Nikolajewka, quando truppe italiane scarse, stanche e male armate riuscirono ad aprire un varco nelle file russe per la battaglia disperata che avrebbe permesso di guadagnarsi la via di ripiegamento.

Così, per ricordare quei fatti – la battaglia venne combattuta esattamente 75 anni fa, il 26 gennaio 1943 – il prossimo 4 febbraio gli alpini del gruppo di Castelveccana, sezione di Luino, renderanno omaggio ai Caduti italiani in Russia.

 

IL PROGRAMMA

Domenica 4 febbraio 2018
ore 10,00 – Ammassamento presso piazzale Nikolajewka

ore 10,30 – Corteo verso Piazza El Alamein di S.Pietro accompagnati dal Gruppo Musicale Boschese
Al Monumento:Alzabandiera, Onore ai Caduti.: Omaggio Floreale al tumulo del Col. Carlo Maragni Fondatore del Gruppo di Castelveccana
Allocuzioni ufficiali
ore 11.00 – S. Messa di suffragio in Chiesa Parrocchiale di S.Pietro
Al termine della S.Messa, corteo verso Piazza Nikolajewka
Deposizione corona di alloro sulla targa che ricorda tutti i caduti e dispersi in Russia.
Presenti i Gruppi Storici: Carlo de Cristoforis, Baltiski Flot, Storia in Grigio Verde
ore 12,30 – Ammainabandiera, segue rinfresco
ore 13,00 – Pranzo sociale in Baita :
si prega di prenotare entro il 01/02/2018 : Fochi, tel. 347-4437067

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore