Non è stato rispettato il piano industriale, sciopero alla Whirlpool

Oltre allo sciopero il sindacato dei metalmeccanici ha decretato il blocco ad oltranza della portineria 45

whirlpool generiche

Dopo l’assemblea di giovedì pomeriggio nella sala mensa, la rsu della Whirlpool ha proclamato uno sciopero dei dipendenti di Cassinetta di Biandronno e il blocco ad oltranza della portineria numero 45. Una decisione dura ma che fa seguito all’incontro che Matteo Berardi (Fiom), Chiara Cola (Uilm) e Tiziano Franceschetti (Fim) hanno avuto con i vertici aziendali. «A fronte delle risposte negative espresse nell’incontro sui volumi e sull’occupazione – scrive in una nota la rsu – abbiamo proceduto alla proclamazione dello  sciopero e del blocco della portineria».

La contrazione dei volumi di produzione, dovuta al calo delle vendite dell’ultimo trimestre del 2017, secondo il sindacato dei metalmeccanici, viene fatta pagare ai lavoratori, in particolare agli interinali. «Il piano industriale – prosegue la nota-  prevedeva ben altro, mentre il taglio dei volumi mette a rischio l’occupazione di questi lavoratori. Tutti i lavoratori di Cassinetta dei turni notturni devono presentarsi al lavoro, timbrare e recarsi presso la portineria 45».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore