Oasi Zegna, sulle piste da sci o con le ciaspole per godere il bello della montagna

A poco più di un'ora da Milano e Varese in automobile, l'Oasi offre la possibilità di vivere la montagna in tutte le sue forme: dalle piste da sci, alle passeggiate, dai giochi per i piccoli al relax all'Albergo Bucaneve

Le bellezze dll'Oasi Zegna  (inserita in galleria)

Ci vuole poco più di un’ora e mezza in automobile, da Milano e da Varese, per arrivare in Oasi Zegna in provincia di Biella, sulle bellissime cime delle sue montagne e trovare il piacere di vivere un luogo autentico, lontano dalla folla, tra escursioni nella natura e ciaspolate al chiaro di luna. Trovare piste da sci sicure per le famiglie, ma anche alberghi accoglienti dove poter vivere momenti di relax e gustare piatti di alto livello. Sono tanti infatti, i motivi per cui scegliere l’Oasi Zegna e per trascorrere giorni di vacanza.

Il primo è per gli amanti dello sci che potranno trovare le piste imbiancate e uno skipass giornaliero a prezzi ragionevoli con un ampio ventaglio di occasioni per le famiglie. Qui a Bielmonte le Scuole di Sci per muovere i primi passi sulla neve sono ben 2, con più di 50 Maestri a disposizione per corsi di tutti i livelli. I bambini fino agli 8 anni, poi, sciano gratis se accompagnati da genitore pagante tutta la stagione, mentre per i più grandicelli skipass in regalo nei giorni settimanali. Per i più piccoli poi, oltre alle corse con lo slittino, discese sugli scii, corsi per tutte le età, grazie al nuovo Bielmonte Kids, l’area bimbi attrezzata sul parterre innevato, le attività proposte sono tante, e vanno dalle costruzioni di pazzi pupazzi di neve ai tanti giochi creati con gli animatori.

Ma non solo. Da qualche anno Bielmonte accoglie con tariffe agevolate anche gli «over 60» e gli studenti universitari. E per i fan dello “slow ski”, che dopo un paio d’ore sulle piste godute in tutta calma optano per una buona polenta in rifugio o per una passeggiata con vista sul Monviso e sul Monte Rosa, ecco la formula delle due o quattro ore, da spendere quando si vuole nell’arco della giornata.

Per chi ama vivere la montagna in modo più lento ed entrando in contatto con la natura invece, l’Oasi Zegna offre l’opportunità dello “Slow Day”, il martedì, giorno di chiusura degli impianti e la possibilità di vivere una montagna silenziosa con ritmi slow. Si può godere infatti dei 20 km di tracciati per il fondo che si snodano tra i boschi della Valsessera, e di una fitta rete di sentieri per gli amanti delle ciaspole (da percorre, volendo, in compagnia di guide esperte), e un’esperienza magica: le passeggiate al chiaro di luna (con o senza ciaspole) con cena finale, organizzate per tutto il periodo invernale, nelle notti di plenilunio.

Le bellezze dll'Oasi Zegna  (inserita in galleria)

In programma poi, ci sono tanti eventi da vivere. In particolare, sarà una grande festa per le famiglie il periodo di Carnevale: due fine settimana (3 e 4, 17 e 18 febbraio) con scherzi, giochi, maschere e sorprese, sia sulle piste sia presso il Bielmonte Kids, il nuovo Baby Park sulla neve.

L’evento più importante della stagione di Bielmonte è la Gara dei Sogni (17 febbraio) organizzata da NAST – Nazionale Artisti Ski Team (www.nazionaleartistiskiteam.com) che si cimenterà in una gara di slalom parallelo contro la Nazionale Giornalisti Sciatori. La 6° Gara dei Sogni è organizzata a sostegno della FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici) per creare una casa per le discipline invernali dove far crescere il talento dei bambini con disabilità. Da non perdere, sempre sabato 17 febbraio la spettacolare gara “Neve e ghiaccio storico” che combina sci e auto d’epoca: per il terzo anno le prove di regolarità si svolgeranno su un percorso montano ad anello all’interno dell’Oasi Zegna e dallo slalom gigante in notturna per piloti e navigatori (info: www.neveghiacciostorico.it).

Dopo una giornata sulla neve e sulle piste da sci da non perdere le proposte al Bucaneve per il consueto aperitivo après-ski. Gli amanti della tranquillità possono optare per il rifugio Monte Marca, sulla punta più alta dell’Oasi Zegna. Ci si arriva con gli sci ai piedi, su una seggiovia vintage: monoposto e in funzione dal 1957. Oppure con le ciaspole, 20 minuti, lungo una traccia battuta. In cima la vista spazia a 360° gradi sulla cerchia alpina e in tavola arrivano miaccie valsesiane, polenta concia e tome locali. E poi discesa in notturna verso casa.

Le bellezze dll'Oasi Zegna  (inserita in galleria)

Spazio anche agli amanti della buona cucina. Il Bucaneve, piccolo albergo di charme stile chalet, con solo 20 camere, a due passi dalle piste da sci di Bielmonte, da dicembre vede nella sua cucina un nuovo chef di fama internazionale. Il piemontese Giacomo Gallina che all’Oasi proporrà una “cucina emozionale a vista”, ovvero ispirata alla visione panoramica che si gode dalla terrazza del Bucaneve, come dalla Panoramica Zegna, da dove lo sguardo spazia tra le due anime del territorio, con le cime delle Alpi da un lato e la Pianura Padana dall’altro.

Una vista che per Gallina significa ricchezza e infinita varietà di prodotti e materie prime da poter usare: dai formaggi di alpeggio e i funghi dell’Oasi al gorgonzola della Pianura; al baccalà e i pesci che lo chef immagina al di là dell’Appennino Ligure, anche questo visibile nelle giornate più limpide oltre la Pianura. La sua cucina coinvolgerà non solo il Ristorante Bucaneve ma tutte le diverse aree dell’albergo. Il bistrot accoglierà la colazione con pani, dolci fatti in casa con lievito madre e farine integrali; il pranzo con menu speciali per soddisfare esigenze diverse, dai bambini agli sportivi; e poi l’aperitivo, attorno a un braciere acceso sulla terrazza, riallestita con nuovi arredi e sedute, dove accomodarsi per condividere calore, serenità, il magnifico panorama e, naturalmente, buoni vini e assaggi dalla cucina. La colazione leggera con estratti e acque emozionali e menu light per il pranzo, realizzati dallo chef Gallina con la collaborazione di un nutrizionista e abbinati ai trattamenti wellness. Il Bucaneve Wellness per la stagione invernale propone massaggi decontratturanti con mix di erbe selvatiche e fieno dell’Altopiano di Asiago, ideali per i muscoli tesi dopo una giornata sulla neve. Da non perdere la vasca idromassaggio panoramica, un’esperienza unica da vivere in Oasi Zegna.

Per tutte le informazioni www.oasizegna.com.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore