Openjobmetis, caldo faccia a faccia tra ultras e squadra

Il rientro da Cremona è stato "segnato" da una protesta di una quindicina di persone. Nel mirino soprattutto il dg Claudio Coldebella

matteo tambone pallacanestro varese openjobmetis

La trasferta di Cremona rischia di diventare un problema per la Pallacanestro Varese: per il secondo anno consecutivo, al di là della sconfitta sul campo, la partita esterna del PalaRadi (nella foto Tambone contro Johnson-Odom / Pall. Varese) porta con sé contestazioni, veleni e faccia a faccia poco gradevoli.

La cronaca della tardissima serata di domenica 7 gennaio parla infatti di un duplice momento di tensione che ha coinvolto gli ultras al seguito della Openjobmetis e la squadra, in particolare il direttore generale Claudio Coldebella.

Il primo alterco è avvenuto nell’immediato dopo gara, quando dal pubblico (in questo caso, non solo dagli “Arditi”) sono giunte frasi di contestazione e insulti all’indirizzo dell’alto dirigente biancorosso che ha risposto a tono.

Il fatto più grave però è avvenuto al rientro in città della squadra, quando alcuni ultras con il volto travisato da sciarpe e cappelli sono saliti sul pullman in cerca di un confronto piuttosto caldo, con i giocatori e con Coldebella sempre nel mirino. L’intervento di alcuni componenti di squadra e staff ha evitato che la situazione degenerasse, mentre l’arrivo della Polizia ha “liberato” l’area. Non risultano comunque denunce alle forze dell’ordine, mentre la società preferisce non parlare della vicenda che, comunque, resta una brutta pagina all’interno di una stagione difficile.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore