Openjobmetis, serve ossigeno: con Torino ci vuole una vittoria

Domenica al PalA2a arriva la Auxilium. Caja: «Dobbiamo fare una partita ricca di energia»

Memorial Di Bella, la Openjobmetis batte Torino

Varese deve pescare un jolly e lo deve fare al più presto. Dopo quattro sconfitte consecutive, con una classifica cortissima attorno a sé e senza – ancora – il rimpiazzo per l’americano Waller, la Openjobmetis ha assoluto bisogno di due punti per dare fiato ai polmoni. E non importa se il calendario ora, sprecate le occasioni recenti, fa tremare i polsi: non si è vinto con le avversarie dal rango simile, bisognerà fare risultato con quelle più forti.

A partire dalla Fiat Torino, ospite a Masnago nel tardo pomeriggio di domenica 14 gennaio (attenzione: palla a due alle ore 18) e squadra già certa della qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. L’Auxilium, che ha dalla sua una buona capacità finanziaria, sta marciando spedita grazie a un roster di tutto rispetto: non ci sono bomber designati ma diversi giocatori capaci di andare in doppia cifra senza fatica come Patterson, Vujacic e Garrett, tutti con trascorsi veri in NBA. Poi c’è quel gran giocatore che risponde al nome di Deron Washington, non più giovanissimo ma sempre capace di far quadrare il cerchio di tutte le squadre in cui ha giocato.

Se alla Openjobmetis mancherà Walleresordio a Masnago, invece, per Siim-Sander Vene chiamato a dare continuità ai buoni lampi di Cremona – nella squadra di Banchi non ci sarà il pivot Trevor Mbakwe, anche se gli italiani Mazzola e Iannuzzi sanno rimpiazzarlo a dovere (anzi, con loro la Fiat ha forse una maggior “gerarchia” nella suddivisione delle conclusioni). Come i biancorossi, anche i piemontesi stanno aspettando a sostituire l’assente, per non ricorrere a scelte affrettate, anche se Torino si può permettere di attendere mentre Varese avrebbe bisogno al più presto di un’aggiunta che sul mercato non si trova, o costa troppo.

PARLA CAJA

«La Fiat sta facendo bene sia in campionato, sia in Coppa dove la sconfitta dell’altra sera è arrivata solo nel finale – spiega Caja alla vigilia -. Ha un ottimo allenatore come Banchi e tante frecce al proprio arco e le sanno usare: possono giocare in velocità per esaltare le caratteristiche di Garrett e Patterson in campo aperto ma anche appoggiarsi al talento e al tiro mortifero di Vujacic o a uno come Peppe Poeta che in Serie A riesce a incidere sempre con la sua passione e il suo modo di giocare». Caja ha un occhio di riguardo anche per i già citati Iannuzzi e Mazzola «che non fanno rimpiangere Mbakwe, mentre Washington e Okeke garantiscono atletismo in posizione quattro».

«Dovremo fare una partita ricca di energia – prosegue coach Caja -, volontà e cuore, soffrendo senza mai distrarsi un momento. Chiedo a tutti i miei giocatori massima attenzione e lotta a rimbalzo e ricordo che Torino è terza per palle recuperate: dovremo giocare con grande decisione in fase d’attacco perché se perderemo palla daremo loro maggiori possibilità di contropiede e transizione. Ci dobbiamo provare, perché chi rinuncia perde: è necessario prendersi rischi, tirare senza paura e lo dico a tutti a partire da Tambone, che ha percentuali basse ma grandi potenzialità».

DIRETTAVN

La partita di Masnago sarà raccontata in diretta da VareseNews con il consueto liveblog già a disposizione dei lettori dal venerdì sera. All’interno notizie, statistiche, curiosità e il sondaggio-pronostico prepartita. Per intervenire è possibile scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #direttavn e #varesetorino su Twitter e Instagram. Per collegarsi direttamente al live CLICCATE QUI.

CLASSIFICA: Avellino, Milano 22; Brescia, Venezia 20; Torino 18; Sassari 16; Cantù, Trento, Bologna, Cremona 14; Capo d’Orlando, Reggio Emilia 10; VARESE, Brindisi, Pistoia 8; Pesaro 6.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.