Picchia e minaccia di morte la figlia perchè sta con un italiano, padre in manette

Il genitore cinese è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Busto Arsizio. Si opponeva da tempo alla relazione della figlia con un giovane italiano

Foto generiche violenza sulle donne

Il padre osteggia la relazione tra la figlia (appartenente ad una famiglia di cinesi, ndr) e un ragazzo italiano, la situazione degenera di fronte al rifiuto della ragazza di interromperla con percosse e minacce di morte a lei e al fidanzato, fino a quando la giovane (che aveva anche minacciato il suicidio) decide di chiamare la polizia e far arrestare il padre.

Una storia d’altri tempi è quella che emerge da un intervento degli agenti del Commissariato di Busto Arsizio che, dopo aver ricevuto la chiamata dalla giovane in lacrime, sono intervenuti nell’appartamento per verificare quanto stava succedendo.

Qui gli agenti hanno trovato l’uomo fortemente alterato e la ragazza chiusa in camera. Di fronte ai poliziotti l’uomo non si è calmato e ha cercato di aggredire nuovamente la figlia. L’uomo, 53 anni, si oppone da tempo e in tutti i modi alla relazione della figlia con un giovane italiano e non si è fermato nemmeno davanti al tentativo di suicidio della stessa che, dopo una delle furibonde liti con il padre, si era seduta sul davanzale del balcone ed era stata salvata dal fratello che l’aveva trascinata giù prima che potesse lanciarsi nel vuoto.

Alla fine è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed è stato condotto in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.