Poesie di Natale in giro per Lugano, grazie ad un prof varesino

Al termine di alcune lezioni sulla scrittura poetica, sono andati a spasso per il lungolago di Lugano e al Parco Ciani ad appendere decine di copie delle loro poesie

varie

Poesia per le vie di Lugano. L’hanno portata, dopo aver composto endecasillabi di auguri per il Natale e per il 2018, alcuni alunni 14enni dell’Istituto Elvetico di Lugano accompagnati dal loro prof. di italiano, il varesino Alberto Introini.

Al termine di alcune lezioni sulla scrittura poetica, sono andati a spasso per il lungolago di Lugano e al Parco Ciani ad appendere decine di copie delle loro poesie su panchine, lampioni e fermate degli autobus.

Un singolare messaggio di auguri che per oltre 3 settimane è rimasto visibile, ed è stato letto da decine di cittadini e turisti: «Il punto è che dovremmo essere noi adulti a essere sotto accusa quando ci sono fenomeni ricorrenti di devianza giovanile – spiega Introini, che dopo aver lavorato in alcuni licei in provincia di Varese, attualmente insegna lingua e letteratura italiana e storia presso l’Istituto Elvetico di Lugano (Svizzera) -: siamo noi adulti a dover essere d’esempio, ad educarli al senso del sacrificio, del rispetto e – perché no? – anche al senso del bello».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore