Pulci Famose: saldi vip in Galleria Manzoni

Venerdi e sabato arrivano i saldi delle "Pulci Famose", iniziativa ideata dall'associazione On di Max Laudadio

I saldi delle pulci famose

Ci sono i mitici “tacchi 12” di Belen, e i vestitini da “signora sexy” di Barbara d’Urso.
Ci sono i quadri di Dario Ballantini e lo zainetto di Benji e Fede,  i premi di Bonolis e l’abbigliamento sportivo della cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti.

Galleria fotografica

I saldi delle pulci famose 4 di 28

63 nomi noti dello spettacolo, della canzone e anche del web saranno protagonisti di un particolare weekend di “saldi”: venerdì 19 e sabato 20 gennaio da Too Sisters in Galleria Manzoni ci saranno i saldi di Pulci Famose, l’iniziativa benefica che ogni anno mette in campo Max Laudadio, quest’anno a favore della protezione civile di Cuasso, per consentire sistemazione dei sentieri del parco che circonda Cuasso al Monte.

In vetrina  ci sarà di tutto: vestiti, scarpe e accessori, libri e dvd, soprammobili, strumenti musicali, attrezzature sportive, giochi, attrezzi da lavoro, rigorosamente completi di cartolina autografata come certificazione di autenticità: cosi infatti i tantissimi personaggi famosi della canzone, della televisione, del cinema, dello sport e del mondo web, hanno partecipato alla terza edizione di Pulci Famose,  che quest’anno si è svolta nel parco delle Cinque Vette.

«L’enormità di persone che ha fatto acquisti nell’edizione che si è appena svolta ci ha fatto incassare 14.000 euro – spiega Max Laudadio, fondatore di ON, l’associazione che si sta adoperando da anni per la salute del parco delle Cinque Vette, e che dalle 16.00 alle 17.00 di venerdì 19 vestirà in negozio anche i panni del “commesso” – e sicuramente  questi saldi daranno nuovo impulso all’incasso. Venite a curiosare tra gli oggetti di Fiorello, Barbara D’Urso, Benji e Fede, Belen, Carlo Conti, Michelle Hunziker, Paolo Bonolis, Carlo Cracco, Ficarra e Picone, Youtuber e tanti altri».

PULCI FAMOSE PER LA PRIMA VOLTA IN GALLERIA MANZONI

Per la prima volta Pulci Famose – che oltre a Cuasso, ha esposto gli oggetti vip, tra gli altri luoghi, anche al Birrificio Poretti di Induno Olona e all’Apt Cdi Varese – L’occasione è buona per riscoprire un angolo del centro di Varese che oggi rivive, dopo anni di abbandono, grazie ad un gruppo di commercianti che ha stimolato importanti investitori, e alla Class Italia Immobiliare che ha affittato quasi tutti i negozi disponibili in Galleria.

«Tra questi ci sono anch’io – racconta Sara Calzoni, che gestisce da un anno, con sua sorella Osita il negozio Too Sisters, proprio una delle novità commerciali che ha dato nuova vita alla galleria–  Ho aperto con mia sorella “Too Sisters” il 14 ottobre 2016, in un momento della nostra vita dove, dopo una serie di difficili lutti, serviva una svolta. Alla ricerca dello spazio giusto, ci siamo imbattute nella Galleria Manzoni, dove la nonna ci portava a fare la spesa e a guardare i negozi. Ed è proprio qui , in questo luogo del nostro cuore, che abbiamo “messo le tende” e vi aspettiamo per questa vendita a scopo benefico che sono i saldi di Pulci Famose».

L’intero incasso di Pulci Famose verrà consegnato alla Protezione Civile di Cuasso al Monte che, oltre alla normale attività di messa in sicurezza del Parco delle Cinque Vette, si occuperà della cura di alcuni sentieri, seguendo le direttive di una relazione redatta qualche anno fa dall’Università dell’Insubria per la tutela di questo territorio.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I saldi delle pulci famose 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore