Reazioni per il “saluto” polemico di Galimberti a Fontana

Il sindaco fa capolino alla presentazione del candidato, lo saluta, ma su facebook lo attacca. Marsico: "Usa le istituzioni"

attilio fontana elezioni regionali

L’incontro è avvenuto davanti alla porta del caffè Zamberletti: il sindaco del Pd Davide Galimberti, sorridente, ha dato la mano all’ex sindaco Attilio Fontana e gli ha portato i saluti della città. Un gesto che sul momento è stato accolto con un sorriso anche da Fontana, mentre il candidato alla presidenza della Regione Lombardia si apprestatava  entrare per la conferenza stampa della sua campagna elettorale.

Nel pomeriggio però ai sorrisi il sindaco ha fatto seguire la sua determinazione politica. In un post su facebook Galimberti ha attaccato Fontana e lo ha accusato di non aver fatto nulla per la città di Varese, durante il suo precedente mandato.

La posizione del sindaco è stata a sua volta criticata da vari esponenti del centrodestra provinciale, che domenica mattina hanno accompagnato con un certo entusiasmo la discesa in campo di Fontana a Varese e la sua conferenza al Caffè Zamberletti. Il consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico ha accusato il sindaco Galimberti di aver utilizzato le istituzioni per dipanare il suo attacco politico all’avversario, facendo riferimento al fatto che Galimberti affermava, nel suo post, di aver essersi recato da Attilio Fontana per “cortesia istituzionale” e dunque in qualità di sindaco di Varese.

La polemica è continuata sui social in queste ore e sono intervenuti anche ex assessori.

La presentazione di Attilio Fontana è stata molto partecipata, una sfilata praticamente di tutto il centrodestra a livello territoriale, con sindaco, consiglieri, militanti, provenienti anche da Gallarate,Busto Arsizio, Tradate, Luino, Saronno.

di roberto.rotondo@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pinco_pallino

    Non vedo il motivo di scandalo, non lo ha insultato, ha espresso la propria opinione come sindaco eletto sul sindaco uscente. E quindi? Siamo gia’ alla venerazione degli dei e quindi Fontana non puo’ essere “toccato” . Per il momento, in attesa delle prossime elezioni, siamo in democrazia ed esiste la liberta’ di parola.

Segnala Errore