Sempre “On the Road” con Humour Gallarate

Inaugurata al MA*GA la XXIII edizione di Humour a Gallarate, l’atteso contest satirico promosso dalla Pro Loco di Gallarate

Arte - Mostre

Gallarate – “On the Road” è un termine che tutti noi almeno una volta lo abbiamo usato assegnandogli i significati più disparati. Per il Museo d’Arte Contemporanea MA*GA di Gallarate, “On the Road” è il romanzo scritto da Jack Kerouac ma è anche la mostra “Kerouac. Beat Painting” dedicata alle opere pittoriche dell’artista (Kerouac non era solo uno scrittore ma anche un pittore) e da domenica 21 gennaio 2018 è soprattutto il tema della XXIII Edizione di Humour s Gallarate, il celebre contest promosso dalla Pro Loco di Gallarate che coinvolge illustratori, vignettisti e grafici che coinvolge tutto il mondo.

Galleria fotografica

Humour a Gallarate 4 di 27

L’inaugurazione dell’attesa mostra in cui vengono esposte le opere selezionate durante il contest Humour a Gallarate è avvenuta presso la Sala degli Arazzi del museo MA*GA. All’evento erano presenti anche il sindaco Andrea Cassani, l’Assessore alla Cultura Isabella Peroni, il presidente della Pro Loco Vittorio Pizzolato, il presidente onorario Pietro Tenconi, Raffaele Cattaneo, Emma Zanella, Sandrina Bandera, il presidente regionale UNPLI della Lombardia Pietro Segalini, Paola Biassoni e Sergio Cavandoli (rispettivamente i figli degli artisti Marco Biassoni e Osvaldo Cavandoli a cui è dedicato il contest). Inoltre sono stati invitati molti degli artisti partecipanti, tra cui il russo Alexander Yakovlev, Gabriele Corvi, Ivailo Tsvetkov (Bulgaria) e Gianni Audisio. Infine Marilena Nardi con le sue opere esposte in una mostra personale.

Cassani ha ricordato come “la città di Gallarate possa vantare una lunga serie di fiori all’occhiello, tra cui la rassegna umoristica gallaratese. Grazie all’impegno della Pro Loco, l’iniziativa è cresciuta anno dopo anno fino a diventare un vero e proprio punto di riferimento per gli artisti della satira provenienti da tutti i continenti”.

Uno dei motivi del successo di Humour a Gallarate (a cui quest’anno hanno partecipato circa 399 artisti provenienti da diverse nazioni sparse in tutto il mondo con ben oltre 1200 opere) va ricercato nella dedizione e nell’impegno della Pro Loco ma anche nella collaborazione con il museo d’arte della città.

Anche Isabella Peroni si è espressa soddisfatta per “la scelta del tema On the Road, in sintonia con la programmazione del museo, perché da una parte rappresenta il consolidamento della collaborazione tra due realtà rilevanti cittadine, dall’altra è la testimonianza concreta di come fare rete sia oggi più che mai strategico nell’ottica di un intelligente e programmato sviluppo culturale”.

L’evento è stato motivo di grande emozione e soddisfazione anche per il presidente della Pro Loco Vittorio Pizzolato (che tanto ha dato alla manifestazione insieme a tutti i collaboratori intervenuti), il quale ha ricordato come il tema scelto per questa ventitreesima edizione sia un omaggio alla prima grande mostra italiana dedicata a Jack Kerouac e un po’ anche per dire che, dopo tutto questo tempo, chi ha voglia di fare è ancora “sulla strada”. On the road.

 

Questo articolo rientra nel progetto del Social Team di [OC] Officina Contemporanea, la rete per la cultura a Gallarate

 

di
Pubblicato il 21 gennaio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Humour a Gallarate 4 di 27

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore