“Situazione molto grave all’ospedale di Angera”

Dure critiche del segretario provinciale del PD Samuele Astuti che interviene sulla situazione dell'Ondoli in qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci

protesta mamme ospedale angera

Dopo le critiche sollevate dai Comitati sorti in difesa dell’ospedale di Angera, interviene Samuele Astuti in qualità di presidente della Conferenza dei Sindaci di ATS e di segretario provinciale PD: « La situazione dell’ospedale di Angera è molto grave, ci sono interi reparti privi del personale necessario per funzionare correttamente, la responsabilità è del governo regionale che ha gestito malissimo le criticità della struttura. E’ vergognoso che la regione continui a cambiare idea riguardo a questa problematica: inizialmente la giunta voleva chiudere il punto nascite di Angera, successivamente ha pensato di tenerlo aperto senza una progettualità e trasferendo i problemi su altri ospedali; Questo atteggiamento è tipico di chi non sa prendere delle decisioni, e quindi non è in grado di governare. Considerando la recente richiesta di autonomia da parte della Regione, è assolutamente indispensabile risolvere queste carenze sulle materie che erano già di competenza regionale; ma per farlo c’è bisogno di un nuovo corso politico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sonia_montagnini

    Che belle parole! Politica, politica, politica…..è solo un problema politico.
    Certi che votando altre “persone” la situazione si risolverà!!!!!
    Al disagio dei cittadini che si ritrovano privati di servizi importanti, per non dire essenziali, non ci pensa nessuno!!!!!
    Invece di pensare alla propria poltroncina, bisognerebbe usare un pò di buon senso. Ed è inutile che vengono a raccontarci la favoletta di costi insostenibili, etc. Se c’è la volontà e collaborazione si può fare tutto.
    Personalmente sono stufa di tutti questi bla, bla ,bla.
    Sonia

Segnala Errore