Spento l’incendio alla Sacra di San Michele

Dalle prime ispezioni dei Vigili del fuoco sembrerebbe esclusa un'origine dolosa dell'incendio

Incendio alla Sacra di San Michele (foto di Roland Crosazzo) dal quotidiano Valsusaoggi

E’ stato spento nella notte l’incendio che scoppiato verso le 21 di ieri sera alla Sacra di San Michele, il monastero simbolo del Piemonte.

Galleria fotografica

Incendio alla Sacra di San Michele (foto di Roland Crosazzo) dal quotidiano Valsusaoggi 2 di 2

Otto squadre dei vigili del fuoco poco prima della mezzanotte hanno domato le fiamme, poi hanno lavorato alcune ore per la bonifica e la messa in sicurezza del tetto del monastero vecchio, dove si è sviluppato l’incendio.

Fortunatamente il tempestivo intervento dei Vigili del fuoco ha evitato danni importanti al monumento che ha ispirato Umberto Eco nel suo “Il nome della rosa”.

In salvo tutti i padri Rosminiani che abitano un’ala dell’edificio.

Sull’episodio indagano i Carabinieri della Compagnia di Rivoli.

Dalle prime ispezioni dei Vigili del fuoco sembrerebbe esclusa un’origine dolosa dell’incendio. Sul tetto del convento interessato dalle fiamme erano in corso da un mese lavori di manutenzione, e sono già in corso accertamenti tecnici per verificare se c’è un legame tra l’intervento e l’incendio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 gennaio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Incendio alla Sacra di San Michele (foto di Roland Crosazzo) dal quotidiano Valsusaoggi 2 di 2

Galleria fotografica

Incendio alla Sacra di San Michele: i Vigili del fuoco al lavoro 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore