Telos, interviene l’ex assessore Nigro: «Servono politiche sociali all’altezza dei tempi»

L'ex assessore: "Gli anarchici saronnesi conducono una loro guerra privata non verso le ingiustizie sociali ma verso la città tutta"

Telos, interviene l\'ex assessore Nigro: \"Servo politiche sociali all\'altezza dei tempi\"

Continua a far discutere il raid di Natale dei ragazzi del centro sociale Telos ad intervenire anche l’ex assessore alla Sicurezza Giuseppe Nigro ora esponente di Liberi e uguali.

«Da anni, il centro sociale Telos esprime il suo “antagonismo” verso la comunità saronnese con occupazioni di stabili pubblici e manifestazioni, spesso concluse con danneggiamenti. Un tempo giovani, ora adulti maturi, gli anarchici saronnesi conducono una loro guerra privata non verso le ingiustizie sociali ma verso la città tutta. Fino ad ora non sono riusciti ad affermare un “nuovo ordine”, come aspirerebbero, hanno certamente prodotto molto disordine, distruzione di beni comuni, forse, paura. Gli anarchici del Telos si ispirerebbero ad un’ idea di giustizia ed uguaglianza, ad una “superiore società”, in realtà hanno in odio, nelle loro pratiche vandaliche, il principio di comunità. Hanno contribuito a far diventare Saronno un luogo insicuro, dove è problematico vivere, lavorare, svolgere attività commerciali. La città è diventata negli anni poco attrattiva e si è impoverita sotto il profilo delle relazioni sociali».

Nigro passa poi all’analisi politica: «I saronnesi che alle ultime elezioni amministrative avevano votato Lega devono constatare quanta insipienza stia dimostrando il sindaco. Incapace di rafforzare iniziative sociali, di creare partecipazione coesione e perfino, di fronte ai danni subiti dal palazzo comunale, dalle automobili incendiate nei giorni scorsi, ai vandalismi della vigilia di Natale, di garantire qualsiasi forma di sicurezza».

E conclude con una proposta: «La politica, tutta, dalle sinistre, ai democratici, ai moderati, trovi un’intesa: sono necessarie politiche sociali all’altezza dei tempi, maggiore partecipazione democratica e sicurezza. L’opinione pubblica democratica, di ogni orientamento, trovi coraggio e forza per condannare e rigettare pubblicamente le forme di lotta omertose, le pratiche intimidatorie, violente nei modi e vigliacche nell’esecuzione di cui sono alfieri gli esponenti del Telos».

di saragiud@gmail.com
Pubblicato il 01 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore