Tresoldi difende il suo Varese: «Non abbiamo nulla da rimproverarci»

Il tecnico biancorosso chiede pazienza: «La squadra sta lavorando molto bene, siamo un gruppo unito». Palazzolo svela: «Mi ha cercato la Caronnese, ma sto bene qui»

Varese - Borgaro

Pareggia 1-1 il Varese contro il Borgaro nella prima gara del 2018 e alla prima giornata del girone di ritorno. Il tecnico biancorosso Paolo Tresoldi è comunque soddisfatto del punto ottenuto: «Probabilmente nel primo tempo dovevamo fare il secondo gol e non ci siamo riusciti. Nella ripresa ci è mancata un po’ la gestione della palla e lì la partita è cambiata. L’1-1 alla fine è un risultato giusto, ma oltre al gol non hanno avuto grandi occasioni. Abbiamo fatto fatica a tenere su la palla, ma la colpa non è esclusivamente di Lercara. È un giocatore che si sbatte, in settimana lavora tanto con abnegazione e nelle sue possibilità per me la sua è stata una prova positiva. Le caratteristiche dei giocatori sono queste, abbiamo concluso con tanti under e anche La Ferrara deve avere il tempo giusto per ambientarsi alla squadra. A fine partita ho detto alla squadra di andare a salutare il pubblico perché per me non ha da rimproverarsi nulla. Siamo un gruppo unico, quindi chiedo pazienza e sostegno alla squadra, finché lavorerà con questa voglia si merita applausi».

Contento l’allenatore del Borgaro Felice Russo: « Un punto per noi importante per noi e per la nostra classifica. Non credo però sia u pareggio rubato da parte nostra. Abbiamo sbagliato solo nell’occasione del gol e nel primo tempo abbiamo avuto un po’ di soggezione. Il gol ce lo siamo meritato tutto e fare risultato a Varese è sempre bello. Avevo paura delle motivazioni dei biancorossi perché mi aspettavo una squadra che aveva voglia di fare bene. La mia squadra però ha risposto con maturità. Nel girone di ritorno speriamo di rifare i punti dell’andata, magari qualcosa in più, sperando di salvarci evitando i playout. Abbiamo scontato il salto di categoria, ora dobbiamo cercare di migliorare».

Nicolò Palazzolo è stato l’autore del gol biancorosso: «Siamo partiti bene, con un primo tempo ad alta intensità e riuscendo a segnare. Nel secondo tempo ci siamo abbassati cercando di difendere. Abbiamo subito un gran gol nei minuti finali. Dobbiamo cercare di migliorare e già dalla prossima partita cercheremo di portare a casa i tre punti. Come si può vedere nelle ultime partite cerchiamo di giocare palla a terra cercando le punte. Stiamo lavorando con il mister provando movimenti nuovi, che stiamo apprendendo. Siamo tutti ragazzi giovani, stiamo formando un buon gruppo di amici, speriamo che arrivi una punta centrale, ma la società sa quello che deve fare. Speriamo di portare a casa la salvezza. Personalmente mi ha cercato la Caronnese, ma ho deciso di rimanere a Varese perché mi sto trovando bene con tutti e spero di continuare a far bene fino alla fine dell’anno».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 07 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore