Tresoldi: «Due punti scivolati via»

L'allenatore del Varese commenta il pareggio contro l'Inveruno: «Sono orgoglioso della partita dei miei ragazzi»

Varese-Inveruno

Il Varese pareggia 1-1 contro l’Inveruno e si porta a casa un altro punto utile per la classifica. Al termine della sfida mister Paolo Tresoldi si mette in tasca il punto ma mastica amaro per una vittoria sfumata: «Avrei messo una firma per una gara così prima del fischio d’inizio. Abbiamo messo in campo il carattere come settimana scorsa. Certo che trovarsi avanti di un gol con l’uomo in più e subire il pareggio, non mi fa dire di essere soddisfatto. La strada è questa, sono orgoglioso della partita che abbiamo fatto. Dobbiamo cercare di avere meno frenesia e un po’ più di esperienza, ma distinta alla mano non posso chiedere di più. L’Inveruno è una squadra con tanta qualità, con diversi campionati di Serie D alle spalle. Oggi il Varese è un gruppo di giocatori giovani che può commettere errori. C’è il rammarico di un gol preso senza subire tante occasioni. Una citazione oggi Ghidoni la merita perché non nasce terzino, arriva dall’influenza ed è stato bravissimo contro un cliente scomodo. Bravi anche Lercara ad adattarsi a centrocampo e Melesi, che ha dato una mano. Tutti bravissimi. Alla fine però sono due punti scivolati via».

Achille Mazzoleni, tecnico dell’Inveruno, si tiene stretto il pareggio ottenuto: «Avevamo informazioni sul Varese che ci dicevano di una squadra rimaneggiata ma tosta. Più che per i biancorossi, ero preoccupato per i miei giocatori perchè questo non è l’Inveruno che conosco. Ci sta una flessione durante una stagione. Abbiamo comunque preparato la sfida per come stanno i nostri giocatori. Siamo contenti per il punto ottenuto, visto come si era messa la partita. Questo è l’aspetto che più mi fa contento. I cambi oggi ci hanno dato una mano determinante per ottenere il risultato; chiunque è entrato ha fatto molto bene. In questo momento di difficoltà ci portiamo a casa un punto, il Varese forse meritava qualcosa in più. Speriamo di ripartire da questo pareggio».

Marco Morao ha segnato da ex oggi il gol che ha illuso il Varese: «Nel primo tempo sono stato sfortunato sulla traversa, nella ripresa la sorte è stata dalla mia sulla rete. Peccato per il gol preso sbagliando una palla in uscita e con una disattenzione generale in difesa. Già a Sesto San Giovanni abbiamo dimostrato di saper fare bene e questa settimana abbiamo incassato altre defezioni. La strada però è quella giusta, dobbiamo continuare così».

Esordio stagionale dal primo minuto per Vittorio Ghidoni: «Non è stata una settimana facile per colpa della febbre. Non ero al cento per cento, ho deciso di dosarmi e pensare di più alla fase difensiva. La gara si era messa bene, siamo andati in vantaggio, ma non abbiamo sfruttato come dovevamo la superiorità numerica. Credo comunque che sia stata una buona gara per noi, nonostante non sia arrivata la vittoria. Ci accontentiamo e pensiamo alla prossima partita, che sarà molto importante. Dopo questa prova spero di avere maggiore fiducia da parte del mister».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore