Troppi errori della UYBA: tonfo nel derby del Pala Borsani

La Sab Legnano ritrova il successo nella sfida più attesa. Male Busto, forse convinta di trovarsi di fronte un'avversaria in difficoltà. Eccellente prova dell'ex Degradi

Avarie

Tonfo della UYBA che nel derby al Pala Borsani di Castellanza perde per 3-1 (25-22, 25-19, 21-25, 25-21) contro le padrone di casa della Sab Volley Legnano, squadra che con questa vittoria porta a casa tre punti importantissimi in chiave salvezza.

Galleria fotografica

Sab Legnano - Uyba Busto A. 3-1 4 di 21

Stufi e compagne sono scese in campo forse troppo convinte di una “vittoria facile” contro una formazione che si trova in un periodo molto travagliato, con un assetto tattico ancora da costruire e la mancanza di un vero opposto. Ma si sa, i derby sono tali perché possono riservare sorprese anche grosse e stavolta la Sab ha potuto ritrovare un sorriso tanto bello quanto inaspettato.

Nei primi due set Busto commette tanti errori e si lascia sorprendere dai molti attacchi in pipe proposti da Caracuta, con una Valentina Diouf in campo evidentemente senza benzina. Nel terzo set  Vittoria Piani, inserita al posto di Diouf, sembra dare una svolta alla partita, con un atteggiamento combattivo e positivo che contagia anche le compagne e un turno in battuta che taglia le gambe alle avversarie. Nel quarto set però Busto non riesce a sfruttare la situazione e si fa sopraffare dalle avversarie di coach Buonavita, vincitrici con pieno merito.

In campo, nella metà giallo nera, immense la ex Degradi e la giovanissima Coneo, che martellano senza sosta la difesa bustocca (per loro rispettivamente 24 e 23 punti segnati). Legnano esprime anche un buon gioco in difesa e questo in molti casi fa la differenza, anche per Caracuta (altra ex), che può gestire al meglio le sue attaccanti.

Busto soffre sicuramente la mancanza di Diouf che dopo aver iniziato da titolare, viene mandata in panchina, senza benzina e con un atteggiamento decisamente spento. Gennari e Bartsch provano a farsi carico dell’attacco bustocco (per loro 16 e 15 punti) ma l’unica ad avere sprint e carattere è Piani (per lei 12 punti, 2 ace). Appena sufficiente Orro che distribuisce male il gioco e sbaglia tanto; buono l’apporto di Botezat a muro che però non riesce a prendere le misure sulle tante pipe messe a segno da Legnano.

La partita

Mencarelli schiera in campo Orro in regia, in diagonale con Diouf, Stufi e Berti al centro, Bartsch e Gennari al centro, Spirito libero.
La partita si apre con il 2-5 a favore delle biancorosse che poi commettono alcune disattenzioni e concedono a Legnano un nuovo vantaggio (7-6). Sul 10-7 Mencarelli ferma il gioco e chiede alle sue ragazze di attaccare forte e di togliersi dalla testa il fatto che le avversarie non spingano. Al rientro in campo la UYBA recupera e sul 14-13 è coach Buonavita a chiamare il time out che parla soprattutto al libero Lussana.
Approfittando ancora una volta delle imprecisioni bustocche, Degradi e compagne si portano sul 16-13. Sul 22-18 Mencarelli ferma ancora il gioco chiedendo di smettere di fare errori gratuiti. Al rientro in campo, per alzare il muro, Mencarelli schiera Botezat su Stufi. L’invasione di Botezat su alzata a una mano di Caracuta segna il 24-20, in un finale di set intenso. Coneo mette a terra il 25-22.

Nel secondo parziale Mencarelli tiene in campo Botezat su capitan Stufi, per tenere il muro alto. Si inizia in equilibrio, con le due formazioni che si rincorrono punto a punto (5-5). Legnano prova a scappare e sul 7-5 Mencarelli chiama il cambio e fa entrare Wilhite su Bartsch (8-5). Al rientro in campo una strepitosa Degradi, che si sta caricando sulle spalle la fase offensiva della squadra e il buon apporto della giovane Coneo, segnano il +7 delle aquile (12-5). Sul 14-6 Mencarelli prova a cambiare la diagonale principale inserendo Piani su Diouf e Dall’Igna su Orro. Legnano si spegne un po’ e Busto riesce a recuperare qualcosa (15-10), anche grazie al muro di Botezat che inizia a essere incisivo. Sul 17-12 rientra in campo Bartsch su Wilhite. Coneo mette a terra il 24-17 e dopo un paio di pasticci di Legnano, Botezat sbaglia la battuta e regala il 25-19.

Nel terzo set confermata Piani su Diouf mentre rientra Orro al palleggio. Busto inizia con un leggero vantaggio (2-4) grazie soprattutto a Vittoria Piani che è entrata in campo con grinta e sta dando qualcosa in più rispetto a Diouf. Si prosegue in equilibrio e la battaglia in campo è accesa, anche se Busto non riesce a ingranare la marcia e prendere in mano le redini del gioco. La battuta di Vittoria Piani mette in seria difficoltà la ricezione delle giallonere (12-14) e coach Buonavita prova a spezzare il gioco chiamando il time out. Il murone di Bartsch su Pencova significa 20-24 ma Bartsch attacca e chiude 21-25.

Il quarto set si apre con il 2-0 per le padrone di casa e un’Amanda Coneo indiavolata. Legnano allunga e sul 7-4 Mencarelli chiama il time out per dare indicazioni alle sue. Al rientro in campo Degradi e compagne provano a stacca e si portano sull’11-7. Busto approfitta di alcuni errori delle avversarie e si riporta a -1 (11-10 e time out Buonavita). Al rientro in campo le aquile guadagnano ancora terreno (16-13). Il finale di set è all’ultima palla. Sue erroracci delle biancorosse valgono il 23-21 per Legnano; Degradi in pipe e l’invasione di Orro chiudono la partita (25-21).

Le interviste

Molto stanca ma gioiosa, Alice Degradi: “Penso che ci meritassimo una vittoria perché nonostante mille difficoltà, ci mettiamo impegno. Stasera Amanda Coneo ha fatto una grande partita ma in generale tutte hanno giocato bene. Abbiamo difeso molto ma questo arriva anche dall’atteggiamento. Avevamo la testa un po’ più libera e abbiamo difeso di più”.

Vittoria Piani sottolinea i troppi errori commessi da lei e dalle sue compagne: “Abbiamo fatto troppi errori e infatti non sono soddisfatta della mia prestazione. Loro sono state brave e hanno fatto una grande partita. Sappiamo che non possiamo sottovalutare nessuna squadra; forse siamo partite troppo leggere. Sappiamo cosa possiamo fare e quanto valiamo questa partita è stata solo uno scivolone”.

Sab Volley Legnano – Unet E-Work Busto Arsizio 3-1 (25-22, 25-19, 21-25, 25-21).

Legnano: Degradi 24, Bartesaghi, Lussana (L), Pencova 10, Cumino, Ogoms 6, Martinelli, Coneo 23, Caracuta 3, Barcellini 6. All. Buonavita.
Busto Arsizio: Piani 12, Stufi 1, Spirito (L), Gennari 16, Dall’Igna, Orro 1, Wilhite, Diouf 7, Bartsch 15, Berti 7, Negretti ne, Chausheva ne, Botezat 8. All. Mencarelli.
Arbitri: Sessolo-Curto.
Note. Legnano: battute sbagliate 9, ace 5, muri 9. Busto Arsizio: battute sbagliate 13, ace 5, muri 11. Durata set: 26’ 24’ 24’ 25’. Spettatori: 1150

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2018
Leggi i commenti

Foto

Troppi errori della UYBA: tonfo nel derby del Pala Borsani 2 di 2

Galleria fotografica

Sab Legnano - Uyba Busto A. 3-1 4 di 21

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore