Un avvocato incaricato di definire il destino dell’ospedale

Con una delibera, il direttore dell'Asst Sette Laghi ha assegnato a un consulente la procedura di affidamento a privati di tutta o parte dell'attività

ospedale di cuasso

Un avvocato incaricato di predisporre i documenti per l’affidamento in tutto o in parte a terzi dell’attività ospedaliera di Cuasso al Monte.

Lo scorso 24 gennaio, il direttore generale dell’asst Sette Laghi ha firmato la delibera di incarico che segna un punto di svolta sul futuro del presidio ospedaliero della Valceresio.

La delibera afferma esplicitamente:   “L’Azienda intende avviare una procedura di affidamento a terzi della gestione totale o parziale dell’ospedale di Cuasso al Monte e dei relativi lavori di ristrutturazione del padiglione centrale con modalità da concordare con Regione Lombardia valutando tra le varie opzioni possibili quali l’affidamento in appalto o in concessione o attraverso un’altra forma giuridica riconducibile al cosiddetto partenariato pubblico – privato». L’avvocato seguirà tutte le fasi della possibile trasformazione dell’attività attuale in un modo che sia il più possibile sostenibile per il sistema sanitario lombardo.

La delibera ha colto di sorpresa il Comitato sorto in difesa dell’ospedale e che, d’intesa con la Comunità montana, aveva stilato una proposta di gestione socio sanitaria pubblico privata : «Il loro silenzio davanti alla nostra proposta e questo atto suonano come una minaccia per il presidio – commenta Angelo Ferarello – Sembra il primo passo verso una privatizzazione. Il problema è che, attualmente, i letti accreditati sono legati alla riabilitazione e alla pneumologia, due ambiti che possono essere gestiti tranquillamente anche dal pubblico. Sappiamo che esistono soggetti interessati a questa realtà ma, senza accreditamento regionale, non credo si possano muovere. Il padiglione centrale deve rimanere a gestione pubblica mentre gli altri stabili possono avere una diversa destinazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore