Un diretto per Milano Centrale: “È una questione di prestigio”

Presentata dal PD in un convegno la richiesta di effettuare un'indagine di mercato sul collegamento nella fascia pendolare.

Convegno su treno diretto varese - Milano centrale

Quattro diretti al giorno: due per ogni fascia pendolare. Il responsabile regionale del PD dei trasporti Pino Tuscano lancia la sua proposta: « Collegare direttamente la città di Varese a Milano centrale, senza cambi, con fermate a Gallarate, Busto Arsizio, Legnano e Rho. Riproponiamo quella che è stata una sperimentazione poi abbandonata per motivi, però, che con il servizio non c’entrano. Costava 9.30 ed era solo prima classe. Noi chiediamo un diretto normale a costi normali. Siamo sicuri che se si facesse uno studio e un sondaggio emergerebbe un’ampia richiesta tale da legittimare anche un treno per 250 passeggeri».

La richiesta e la petizione sono state presentate questa mattina all’interno di un convegno organizzata nella bocciofila della stazione di Varese.

Molti gli esponenti del PD venuti a sottolineare la bontà della richiesta: «Il treno diretto Varese-Milano Centrale va realizzato – ha detto il segretario regionale PD Alessandro Alfieri -. Dopo l’Arcisate-Stabio e il finanziamento per la riqualificazione delle stazioni, manca il collegamento diretto con l’alta velocità. E’ vero, ci sono delle questioni tecniche da affrontare, ma la politica deve saper anche andare oltre gli ostacoli. Per noi è un impegno con i cittadini e speriamo di poterlo mantenere con un presidente di centrosinistra in Regione. Ottenere il collegamento con una stazione dell’alta velocità permette di ottenere più certificazioni a livello internazionale».

Tra i presenti anche il segretario provinciale Astuti, gli onorevoli Martelli e Gadda e molti tra sindaci e consiglieri: «Il collegamento per pendolari e viaggiatori Varese-Gallarate-Busto-Milano Centrale è una grande occasione – ha sottolineato Paolo Bertocchi, capogruppo PD della Provincia – La Regione guidata da Maroni ha dimostrato totale disinteresse lasciando che Varese restasse l’unico capoluogo di provincia senza un treno diretto con Milano. Grazie al PD al Governo, in Comune e in Provincia, oggi invece siamo in un momento molto dinamico per i trasporti della provincia con grandi risultati portati a casa. Con l’apertura dell’Arcisate-Stabio verrà anche ridisegnato il trasporto pubblico locale su gomma per costruire una vera rete di trasporti integrati. E’ il momento giusto per realizzare, finalmente, un collegamento utile e atteso da tanti cittadini».

La proposta si inserisce nel progetto di riqualificazione stazione Ferrovie dello Stato e dell’intera area.

Ad ascoltare la proposta anche Giuseppe Zamberletti in qualità di pendolare.

I lavori sono stati aperti da Luca Guenna che ha interpretato la canzone scritta apposta per promuovere il “diretto”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore