Varese-Milano con la novità Larson. Caja: “Non chiediamogli la luna”

Lunedì (20,45) a Masnago la Openjobmetis schiera il nuovo americano contro la corazzata EA7. Il coach: "Per questa volta saremo noi ad aiutare lui". Esordio anche per il parterre vip. Partita in #direttavn

tyler larson basket

Un posticipo carico di storia  – lunedì 29 gennaio, PalA2a, 20,45 – per concludere la seconda giornata di ritorno in Serie A. Varese contro Milano è un confronto – ahinoi – impari dal punto di vista del budget e della classifica, ma continua a grondare fascino se si ripensa ai campioni che l’hanno giocato nei 175 precedenti, al tifo, alla rivalità, alle polemiche, allo spettacolo in campo che da sempre la contraddistinguono.

In questa occasione la Openjobmetis attende l’Olimpia con una novità importante, l’innesto di un nuovo giocatore che ci si augura possa dare una bella spinta a Varese in una volata salvezza che rischia di essere lunga quanto l’intero girone di ritorno. Tyler Larson, 26 anni compiuti a San Silvestro, sarà la principale attrattiva per il pubblico di Masnago ma – avvisa alla vigilia Attilio Caja – non dovrà avere sulle spalle troppe responsabilità nella gara d’esordio.

«Abbiamo utilizzato la nostra settimana per inserire al meglio Larson nei nostri schemi – spiega il coach biancorosso – ma è necessario capiscano che in questa circostanza saranno i compagni a dover dare una mano a lui e non sarà Tyler a doversi caricare la squadra sulle spalle. Prenderò per buono quello che mi darà, senza però chiedergli la luna: lui dovrà cercare di non snaturarsi, di non rinunciare a un tiro per timore di sbagliare. Gli ho parlato, gli ho chiesto di essere se stesso: un giudizio vero potremo darlo solo strada facendo».

Parlando di Larson, Caja tocca anche il discorso relativo agli avversari, a un’EA7 che arriva al derby ferita dalla sconfitta in Eurolega contro il Maccabi Tel Aviv. «Per Tyler l’esordio sarà contro la squadra più complicata da affrontare: Milano, oltre che dal punto di vista tecnico, è fortissima in ogni ruolo sul piano fisico, una differenza che balza all’occhio e che permette loro di mettere in campo una difesa potente. Ai miei ho detto innanzitutto che sarà necessario aiutarsi a vicenda quando l’EA7 è in attacco: se ci esponiamo ai loro uno contro uno possiamo fare poca strada. Dovremo anche vedere con quale assetto si presenteranno a Varese, visto che hanno 9 stranieri ma ne possono portare solo 7 a referto: comunque sia la formazione però, il succo del discorso non cambia».

Una curiosità esterna al basket giocato: Openjobmetis-EA7 sarà la prima partita in cui, al PalA2a, verrà utilizzato il parterre esclusivo a bordo campo, una decina di divanetti a due posti venduti ovviamente a prezzo maggiorato rispetto anche al settore più caro e vicino al campo. Un modo per ottenere maggiori introiti che si aggiunge all’altra grande novità, quella del “cubo” interattivo che da un mese è sospeso sopra al parquet.

DIRETTAVN

Il derby numero 176 sarà raccontato in diretta dal nostro giornale grazie al consueto liveblog già attivo da venerdì scorso. Il live sarà utilizzato anche nel pomeriggio di lunedì, quando vi daremo una serie di notizie, di aggiornamenti e di curiosità sulla partita. Per intervenire potrete scrivere nello spazio commenti oppure utilizzare gli hashtag #varesemilano o #direttavn su Twitter e Instagram. Per connettersi alla diretta e votare il sondaggio-pronostico, CLICCATE QUI.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 28 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore