Venerdì a Muggiò il funerale di Arrigo e Giancarlo Barbieri

I due operai sono morti, insieme a due colleghi, in una cisterna della fabbrica Lamina: Arrigo risiedeva a Busto. L'ultimo saluto nella città dove erano cresciuti

lombardia generiche

Si terranno venerdi 26 gennaio alle 15, nella chiesa di San Giuseppe a Muggiò, i funerali di Arrigo Barbieri – residente a Busto Arsizio – e del fratello Giancarlo, due dei quattro operai deceduti a seguito del tragico incidente in una cisterna in un’azienda Lamina di via Rho a Milano.

I fratelli Barbieri erano cresciuti con la famiglia a Muggiò, nei dintorni di Monza, proprio nella parrocchia di San Giuseppe. Arrigo, 58 anni, si era poi trasferito per amore a Sant’Edoardo di Busto, mentre il fratello maggiore era rimasto nella cittadina brianzola.

Le esequie saranno celebrate dai sacerdoti della parrocchia e dal vicario episcopale. Il Comune di Muggiò ha indetto il lutto cittadino«perché tutta la nostra comunità si possa idealmente stringere intorno alla famiglia in un minuto di silenzio, contemporaneamente alle esequie, in memoria di due nostri concittadini che ci hanno lasciati mentre erano semplicemente sul posto di lavoro».

Oggi, mercoledì 24, sono stati celebrati a Milano quelli del collega Giuseppe Setzu, 48 anni, alla presenza del sindaco Beppe Sala. Restano da fissare quelli di Marco Santamaria, quarta vittima della tragedia, residente a Burago di Molgora.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore