Violenta la ex fidanzata e poi chiama la Polizia

Non si rassegnava alla fine della storia, domenica ha fatto irruzione in casa della ragazza. Poi ha ceduto e ha chiamato le forze dell'ordine

Foto generiche violenza sulle donne

Un 28enne è stato arrestato dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, dopo aver abusato della ex compagna. È stato lo stesso aggressore a chiamare la Polizia, subito dopo aver violentato la donna.

È successo domenica 7 gennaio, alle 13,00, la sala operativa di via Ugo Foscolo ha ricevuto la telefonata dell’uomo, che ha confessato la violenza e ha chiesto di costituirsi.

I poliziotti hanno immediatamente raggiunto l’indirizzo indicato, dove hanno trovato l’uomo, un ventottenne italiano residente in un comune della Brianza monzese, e la donna, una ragazza di qualche anno più giovane. Il primo, evidentemente sconvolto e confuso, ha confermato quanto anticipato al telefono, chiedendo insistentemente di essere arrestato per ciò che aveva commesso e che temeva di ripetere rimanendo in libertà. La ragazza, psicologicamente e fisicamente provata, ha spiegato che l’uomo, con il quale ha avuto una relazione interrotta da alcuni mesi, non si è rassegnato alla separazione chiedendo ripetutamente che lei continuasse a frequentarlo o quantomeno si concedesse anche in modo occasionale.

La donna ha sempre respinto i suoi assalti. Finchè domenica mattina l’ex si è presentato a casa sua a Busto Arsizio, ripetendo inutilmente le solite richieste e infine aggredendo la ragazza. Questa, pur tentando di opporsi, è stata sopraffatta e costretta a subire la violenza dell’uomo che ha ripetutamente abusato di lei finchè, improvvisamente, si è fermato e ha chiamato la Polizia.

Gli agenti del Commissariato, constatato lo stato confusionale dell’uomo, hanno effettuato una perquisizione nella sua abitazione, dove hanno trovato e sequestrato diversi farmaci che, se assunti senza prescrizione medica e quindi senza esigenze terapeutiche, sono considerati dopanti.

Il ventottenne è stato infine arrestato per violenza sessuale e condotto in carcere.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore