Addio a Francesco Vanoli, animo nobile al servizio del “suo” Nepal

L’uomo si è spento martedì scorso nel paese asiatico dove da anni aveva attivato progetti di cooperazione

Avarie

In paese si dice che tutti, almeno una volta, siano entrati nel suo negozio di elettrodomestici in via XXV Aprile, in pieno centro; e in molti, fra i frequentatori dell’attività di Francesco Vanoli, notavano quegli oggetti di artigianato che proponeva ai clienti: col ricavato venivano sostenuti progetti di cooperazione col Nepal, Paese asiatico tra i più poveri al mondo.

Ed è lì che Vanoli, 77 anni, è mancato martedì scorso. La notizia ha fatto subito il giro del paese, e si è rapidamente diffusa sui social network.

Vanoli era un personaggio a Gavirate, in passato partecipò alle attività della Proloco, come consigliere e seguiva le attività dei Lions Gavirate prima, e di Laveno Mombello poi.

Il Nepal, da anni, era la sua seconda patria: aiutava molte famiglie grazie anche alla raccolta fondi.

«Ricordo anni fa l’importante iniziativa della raccolta di occhiali usati – spiega Claudio Ossola, della Proloco che fra i primi ha dato la notizia postando una foto sulla pagina facebook di Gavirate – . Fu un grande successo, che consentì di dare un aiuto importante per le popolazioni nepalesi. Era un uomo dall’animo incredibile».

di
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.