Al Centro Diurno di Luino un video contro il bullismo e il cyberbullismo

Il filmato è stato ideato, scritto ed interpretato da alcuni giovani, molto sensibili alla tematica ed inserito nel programma #iostoconideboli

Avarie

Mercoledì 14 febbraio, nel Centro Diurno Luvino di Luino, di cui è responsabile il dott. Michele Zara della Psichiatria Verbano, si è svolta per numerosi pazienti e operatori della Psichiatria Verbano la presentazione e proiezione del cortometraggio “PIU’ RIDI PIU’ PIANGI”, breve testimonianza per la sensibilizzazione sul tema del Bullismo e Cyberbullismo a cura della onlus Liberi e Forti di Luino.

Il filmato è stato ideato, scritto ed interpretato da alcuni giovani, molto sensibili alla tematica ed inserito nel programma #iostoconideboli con il partenariato di Unicef Varese.

Le riprese e il montaggio sono state a cura di Alessandra Miatello.

Il lavoro dei giovani interpreti è poi stato messo sul Web nella pagina i colori della vita e condiviso dallo “Sportello Amico“, tutte pagine del social di onlus Liberi e Forti su Facebook.

“La tematica del Bullismo e Cyberbullismo – afferma Antonino Trio Presidente di onlus Liberi e Forti – è per la seconda volta affrontata dal gruppo di lavoro de i colori della vita, ma con l’arrivo come interpreti e coscenneggiatori dei giovani Yuri e Luca, sofferenti psichici in cura presso la Psichiatria Verbano, si è avuto un rinnovo di interesse su questo tema”.

I giovani attori – specifica il rapper Lucio Perrone, interprete e cosceneggiatore del video – hanno evidenziato il denominatore comune tra i personaggi: la passione per la musica nei testi e nelle basi musicali”

Peraltro le parole della canzone “In fondo all’anima” che fa da sfondo al video è opera di un ragazzo vittima di bullismo.

Il sogno per un interesse comune – esplicita Nicolò Parini, educatore della Psichiatria Verbano – fa superare i problemi e le incomprensioni, questo e’ il messaggio finale del video”

“L’attenzione, l’ascolto – evidenzia Isidoro Cioffi, primario dellsa Psichiatria Verbano – sono dei veicoli importanti per i nostri giovani, dare loro una opportunita’ di dialogo e dare modo di far crescere i loro sogni”.

Quanto affermato dal dott. Cioffi è emerso nel nutrito e vivace dibattito seguito alla proiezione ed è il messaggio di tutti i volontari che intervengono ogni giorno con la loro presenza ed il loro lavoro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore