Biblioteca e scuole, un bando per cercare nuovi fondi

Dopo quello per Palazzo Minoletti e via Bottini, la giunta cerca partner privati per fare interventi sulle strutture comunali

biblioteca gallarate apertura recintata

Ampliamento, recupero architettonico ed energetico della biblioteca civica Luigi Majno, degli edifici comunali (scuole comprese) e degli impianti sportivi (con la possibilità di ampliamenti e nuove realizzazioni). Sono i tre “settori di intervento”, oggetto di uno specifico avviso pubblico che sarà pubblicato sul sito del Comune entro il mese di febbraio e che avrà durata di 60 giorni.

“Il fine – si legge nella delibera approvata oggi dalla giunta comunale guidata dal sindaco Andrea Cassani – è la ricezione da parte dell’amministrazione di manifestazioni di interesse provenienti da operatori economici”.

Si tratta dello stesso iter autorizzato dall’esecutivo lo scorso 27 dicembre per Palazzo Minoletti, le ex scuole di via Bottini e l’ex scuola materna di via San Giorgio a Cedrate. L’intenzione di Cassani e assessori è insomma quella di sondare il mercato, per capire l’interesse – anche in partenariato pubblico-privato – alla ristrutturazione, al recupero, alla valorizzazione di alcuni dei principali immobili di proprietà comunale (nella foto: la biblioteca “recintata” dopo il cedimento di una parte della scalinata, poi ripristinata).

«Nella logica di ottimizzare e migliorare il patrimonio immobiliare dell’ente – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Sandro Rech – abbiano deciso di cercare nuove sinergie senza impegni economici da parte del Comune. Mettiamo in campo una possibile soluzione alla cronica mancanza di fondi perché, a differenza di chi ci ha preceduto, non abbiamo intenzione di assistere inermi al decadimento degli edifici pubblici e men che meno ci azzardiamo a ipotizzare interventi faraonici senza la necessaria copertura finanziaria».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.