Bulli sfasciano le auto di un autosalone

Quattro minorenni denunciati: hanno giocato agli autoscontri causando 20mila euro di danni

carabinieri pattuglia generica notte

E’ stata una notte brava, quella che 4 ragazzi minorenni di Gavirate e dintorni, hanno consumato domenica scorsa. Il gruppo è entrato di nascosto, e scassinando una porta, all’interno del magazzino collegato a un’autosalone, ha computo danneggiamenti. E’ accaduto in una concessionaria di Gavirate in deposito in ristrutturazione in viale Ticino. I danni ammontano a circa 20mila euro, ma probabilmente anche di più. 

I vandali hanno messo in atto il loro piano in due fasi diverse. Una prima volta sono penetrati nella concessionaria e hanno asportato da un quadro appeso sul muro le chiavi di alcune autovetture.

Successivamente sono ritornati e hanno iniziato a usare le automobili. Secondo quando hanno appurato i carabinieri di Gavirate i ragazzini hanno giocato agli autoscontri utilizzando le macchine. Inoltre hanno imbrattato i muri con il liquido degli estintori.

Motivo del gesto: nessuno, solo la voglia di compiere una bravata. L’inchiesta è partita dalla denuncia dei proprietari. La stazione di Gavirate ha indagato seguendo subito alcune piste confidenziali e ieri è giunta a identificare i ragazzini. L’inchiesta è stata coordinata anche dalla procura dei minori di Milano. I reati contestati sono furto (per le chiavi), danneggiamento e invasione di proprietà privata.

LA TESTIMONIANZA DEL TITOLARE

Hanno giocato all’autoscontro con le auto nuove in un magazzino che usiamo come deposito – racconta il titolare – sono 7 le automobili che sono state danneggiate. Potrebbe essere accaduto domenica sera o domenica pomeriggio, ma non si è accorto di nulla nessuno perché in quel magazzino non ci sono abitazioni adiacenti. E i danni sono anche più di 20mila. 

I ragazzini hanno tra i 14 e 16 anni e vanno a scuola. Hanno anche giocato con gli estintori. C’era polvere ovunque. Da quello che abbiamo capito, hanno forzato la porta di ingresso in viale Ticino e poi all’interno hanno fatto quello che han voluto. Già a novembre e dicembre – continua il titolare –  abbiamo avuto quattro  furti. Ci hanno rubato ruote e batterie”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo196

    Meno male che sono stati beccati, si spera solo che i genitori ripaghino i danni e diano il meritato castigo ai figli vandali e non li giustifichino come purtroppo è già successo in casi simili.

  2. Scritto da mike

    Bulli??? Questi sono veri e propri delinquenti, anche se minorenni!!! E si dovrebbero punire come avviene in Inghilterra che, dai 12 anni, idioti del genere vengono giudicati e condannati in maniera esemplare alla stregua dei maggiorenni! Ma siamo in Italia e sappiamo bene come vanno le cose….un buffetto e (forse) uno scapellotto con la preghiera di ….”non farlo più” e buonanotte! E i loro squallidi genitori saranno soddisfatti!

Segnala Errore