Elezioni regionali Lombardia 2018: candidati, sondaggi, quando si vota

La data del voto per le elezioni regionali Lombardia 2018 sarà il 4 marzo. Ecco i candidati, i sondaggi, le modalità di voto

palazzo regione lombardia

La data del voto per le elezioni regionali Lombardia 2018 sarà il 4 marzo 2018 insieme alle elezioni per il Parlamento nazionale. Nelle urne si eleggeranno il Consiglio regionale e il Presidente della Regione.

I risultati

Quando si vota
Come si vota
I candidati e le liste
I sondaggi

Le elezioni andranno a rinnovare l’attuale maggioranza che governa la Regione Lombardia uscita dalle elezioni di marzo 2013. Il Governatore uscente è Roberto Maroni sostenuto in Consiglio regionale da una maggioranza di Centrodestra. Maroni ha annunciato a sorpresa che non si ricandiderà nonostante fosse il candidato naturale della coalizione uscente.

Leggi lo speciale elettorale di Varesenews

Speciale elettorale Varesenews

Quando si vota per le elezioni regionali Lombardia 2018

Si voterà il 4 marzo 2018 durante quello che viene chiamato “election day”. Ovvero il giorno durante il quale si terranno sia le elezioni regionali Lombardia 2018 che le elezioni politiche nazionali per il rinnovo del Parlamento, ovvero la Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Il 4 marzo sarà una domenica.

Come si vota per le elezioni regionali Lombardia 2018

Il Consiglio regionale e il Presidente della Regione sono eletti contestualmente, a suffragio universale e diretto, con voto personale, eguale, libero e segreto, attribuito a liste provinciali concorrenti ed a coalizioni regionali concorrenti, formate da uno o più gruppi di liste provinciali, ognuna collegata con un candidato alla carica di Presidente della Regione. Il Consiglio regionale è composto da ottanta consiglieri, compreso il Presidente della Regione. È proclamato eletto Presidente della Regione il candidato che ha conseguito il maggior numero di voti validi in ambito regionale. È eletto alla carica di consigliere il candidato alla carica di Presidente della Regione che ha conseguito un numero di voti validi immediatamente inferiore a quello del candidato proclamato eletto Presidente (per approfondire leggi qui).

Ecco il video tutorial sulle modalità di voto

I candidati per le elezioni regionali Lombardia 2018

Ecco tutte le liste di tutti i partiti con i candidati elezioni regionali Lombardia 2018: GUARDA QUESTO LINK

I candidati alla carica di presidente, invece, sono:

GIORGIO GORI

Giorgio Gori

Primo a sciogliere le proprie riserve è stato il Partito Democratico che già a luglio, e proprio a Varese in occasione della Festa de l’Unità, aveva parlato per la prima volta della candidatura di Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo. La candidatura di Gori è stata poi lanciata ufficialmente a Milano il 20 novembre, sarà lui a guidare il centrosinistra nella campagna elettorale.

DARIO VIOLI

dario violi candidato cinquestelle regionelombardia

Candidato del Movimento 5 Stelle è invece Dario Violi, eletto nel 2013 tra le fila del movimento in Regione Lombardia. È stato indicato ufficialmente il 25 novembre al termine delle Regionarie. Violi ha ricevuto 793 voti, sui 4286 arrivati durante la consultazione online.

ATTILIO FONTANA

Attilio Fontana presidente

Centrodestra ha, infine, trovato l’accordo su Attilio Fontana, leghista ed ex sindaco di Varese oltre che ex presidente del Consiglio regionale lombardo e di Anci Lombardia. La candidatura di Fontana è arrivata dopo il passo indietro di Roberto Maroni, Governatore uscente e candidato naturale alla corsa elettorale.

GIULIO ARRIGHINI

giulio arrighini

Candidatura in lizza è quella avanzata da Grande Nord, il movimento fondato tra gli altri dal varesino ed ex capogruppo alla camera Marco Reguzzoni, che per le elezioni regionali candida Giulio Arrighini. La candidatura è stata ufficializzata il 28 novembre dopo le primarie del movimento.

ONORIO ROSATI

onorio rosati

Non ci sarà alleanza con il Partito Democratico per Liberi e Uguali, la nuova formazione politica guidata da Pietro Grasso. Il partito in Lombardia ha deciso di competere da solo candidando Onorio Rosati, ex consigliere regionale lombardo eletto tra le file del Partito Democratico.

MASSIMO GATTI

massimo gatti

È il candidato della lista Sinistra per la Lombardia

ANGELA DE ROSA

angela de rosa

È la candidata della lista Casapound

I sondaggi per le elezioni regionali Lombardia 2018

I sondaggi danno il centrodestra avanti sulla coalizione di centrosinistra per le elezioni regionali lombarde del 4 marzo. Questa è la fotografia dei consensi rilevata da IPSOS per il Corriere della Sera pubblicata in un articolo a firma di Nando Pagnoncelli.

Un vantaggio rilevante se si considera il consenso per i singoli candidati presidenti: Fontana veleggia al 41% dei consensi, seguito da Giorgio Gori al 35%, Dario Violi al 15%, Onorio Rosati al 4% mentre gli altri candidati si dividono il 5%. Leggi qui

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni Scaccia

    Il http://www.drappobianco.it è “APARTITICO E APOLITICO” A esclusivo servizio dei cittadini.
    il Drappobianco, ha invitato gli illustri candidati alla regione Lombardia ad un momento di confronto pre elettorale.
    Sottoporremo le domande scelte ai candidati secondo il modello del ‘dibattito all’americana’ dove il conduttore della serata avrà il compito di “arbitrare” il dibattito garantendo il rispetto di tutte le regole tra cui quella di richiamare i candidati alla pertinenza della risposta e chiedere eventuali chiarimenti nel merito, oltre ad assicurare che a tutti partecipanti sia concesso lo stesso tempo d’intervento senza possibilità di essere interrotti. Saranno previste anche repliche e controrepliche dalla durata limitata.
    L’incontro si svolgerà il giorno 22 febbraio 2018 alle ore 20:30.
    Vi daremo a breve i riferimenti sulla sede dell’incontro e sul nome del giornalista che condurrà la serata.
    Stiamo aspettando di avere le risposte dei candidati

  2. Scritto da Giovanni Scaccia

    Carissimi sostenitori del Drappo come avrete letto nello scorso post abbiamo organizzato un incontro confronto con i candidati alla regione Lombardia, vi diamo un aggiornamento rapido, ad oggi Violi del M5S ha accettato l’invito mentre ancora non abbiamo ricevuto risposte dagli altri candidati invitati. …… Presenza confermata : Dario Violi …… Non pervenuto : Attilio fontana, Giorgio Gori, Onorio Rosati, Giulio Arrighini. Precisiamo Il http://www.drappobianco.it è “APARTITICO E APOLITICO” s esclusivo servizio dei cittadini.

  3. Scritto da Felice

    Fare l’interesse dei cittadini ed avere un pensiero critico è fare politica….non si può essere apartitici e apolitici in quanto non si potrà mai trovare una convergenza piena di idee e di interessi. La politica serve proprio a questo, a mediare nell’ottica di un interesse comune o quantomeno maggioritario.

    A pelle, non mi piace questa superiorità morale (sa molto di 5S) che viene sfacciatamente pubblicizzata da parte di chi non si vuole identificare in un movimento politico e fonda l’ennesimo movimento popolare/civico. La frammentarietà politica di questo paese è una delle cause maggiori al cambiamento in quanto ci sono troppe teste pensanti che non riescono ad accordarsi minimamente su nulla.

    1. Scritto da Felice

      “La frammentarietà politica di questo paese è una delle cause maggiori della inerzia al cambiamento”…
      uno stupido errore di battitura che si è mangiato una parola…scusatemi

Segnala Errore