Gallarate e Busto rinnovano la convenzione per gli appalti

La Centrale unica di committenza, attivata nel 2016, serve a gestire le gare d'appalto e i bandi

gallarate generico

Questa mattina, giovedì 15 febbraio, in sala giunta di Palazzo Borghi, municipio di Gallarate, il sindaco Andrea Cassani e il primo cittadino di Busto Arsizio Emanuele Antonelli hanno firmato il rinnovo della convenzione per la Centrale di committenza.

Nei prossimi tre anni, così come era accaduto nel 2016 e nel 2017, le due amministrazioni comunali faranno “squadra” per gare, aste e bandi, in materia di servizi e lavori pubblici.

Nel biennio da poco concluso, sono stati quattordici gli incarichi affidati tramite la Centrale di committenza, tutti superiori ai 200mila euro. Per quanto riguarda Gallarate l’importo più alto registrato negli ultimi dodici mesi della convenzione è quello di 700mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria degli edifici di proprietà comunale; mentre Busto ha toccato i 9 milioni e mezzo per l’affidamento del servizio di sostegno a favore dell’integrazione di persone diversamente abili.

I due sindaci hanno espletato l’obbligo di legge per i Comuni non capoluogo di provincia di unirsi o aderire a una Centrale unica, sottolineando però i vantaggi che la convenzione porta con sé. A partire dalle maggiori competenze tecniche frutto della condivisione delle esperienze maturate nei settori dei due enti.

C’è anche una novità: nel nuovo accordo è stata infatti introdotta la possibilità concessa ad altri Comuni di aderire alla Centrale unica per l’intero triennio o anche soltanto per una singola procedura.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.