Istanbul espugna il Palayamamay, la UYBA è fuori dalla CEV

La gara tra Yamamay E-Work Busto Arsizio e Eczacibasi Vitra Istanbul finisce 1-3. Ancora una delusione in un periodo che vede le bustocche in grande difficoltà anche in campionato

uyba

Finisce l’avventura in CEV per le ragazze della Yamamay E-Work Busto Arsizio che al Palayamamay non riescono a ribaltare la sconfitta della partita do andata e perdono per 1-3 (25-20, 18-25, 18-25, 24-26) contro le ragazze della Eczacibasi VitrA Istanbul. Palazzetto semivuoto ma colorato anche da una cinquantina di tifosi turchi che animano gli spalti sventolando le loro sciarpe.

Prestazione deludente per le farfalle che hanno vinto il primo set illudendo di poter contrastare la corazzata turca, mentre poi hanno subito per tutto il tempo il gioco avversario senza mai mostrare di avere voglia di risollevare un pronostico che le vedeva già fuori dal torneo, prima ancora di scendere in campo.  Mencarelli solo nel quarto parziale, quando ormai i giochi sono fatti, cambia la formazione in campo lasciando in panchina Diouf, Gennari e Stufi e mettendo in campo piani, Wilhite e Botezat.

Scatenata Boskovic (26 punti, 3 ace, 5 muri) che bombarda la metà campo biancorossa senza pietà, grazie anche a una notevole elevazione. Nella metà campo di busto c’è poco da salvare: Orro ancora una volta non si dimostra all’altezza dell’impegno, alzando troppe volte in modo impreciso e non riuscendo a trovare la giusta distribuzione di gioco per mettere in crisi il muro avversario (ancora poco chiamate in causa le centrali), Diouf (15 punti, 40% positivo) e Bartsch (19 punti, 1 muro) finiscono presto la benzina, Stufi come sempre  si vede poco, Spirito è sempre a terra ma non raccoglie (per lei solo 43% ricezione positiva e 29% perfetta).

Ancora una delusione in un periodo che vede le bustocche in grande difficoltà anche in campionato e con una quarto posto sempre più minato da Monza e Modena. Adesso Stufi e compagne non dovranno più preoccuparsi della CEV e potranno rimettere la testa solo sul campionato (salvo la parentesi Coppa Italia) e sulle prossime avversarie, le ragazze del Bisonte di Firenze.   

LA PARTITA

Mencarelli schiera Orro in regia in diagonale con Diouf, Berti e Stufi al centro, Bartsch e Gennari in attacco, Spirito libero.

La partita si apre con il vantaggio delle turche per 3-7, che approfittano delle tante imprecisioni biancorosse. Un buon turno in battuta di capitan Stufi riequilibra la situazione (7-8). Sull’11 pari coach Motta chiama il time out dopo una serie di erroracci delle sue ragazze. Al rientro in campo le farfalle trovano il primo vantaggio (13-11) e poi volano sul 22-19. Diouf chiude il set 25-20.

Anche il secondo parziale si apre con il vantaggio dell’Eczacibasi per 4-7. Sul 9-14 Mencarelli mette in campo Wilhite su Gennari. Si prosegue con il vantaggio delle ragazze di coach Motta (14-20) che rimedia un cartellino giallo per troppe proteste (alquanto inspiegate visto che sta anche vincendo il set). La marcia di Istanbul non si ferma e Kilikli mette a terra il 18-25.   

Il terzo set inizia con lo 0-3 a favore di Istanbul. Sull’1-5 Mencarelli ferma il gioco e prova a dare delle indicazioni alle sue ragazze che stanno subendo l’attacco avversario ma al rientro in campo le biancorosse sembrano addormentate e regalano subito altri tre punti alle turche (altro time out per Busto). Al rientro in campo il 2-11 sul tabellone dimostra come la UYBA sia scesa in campo senza grinta. Boskovic picchia duro e colpisce anche in faccia Orro (6-14), andando poi dall’altra parte della rete a sincerarsi della condizione della giovane sarda. Sul 13-21 Mencarelli mette in campo Piani in battuta su Piani per provare a mettere in difficoltà le avversarie con la battuta della giovane opposta biancorossa che però al secondo lancio spara fuori. Boskovic mette fine al set sul 18-25.

Nel quarto parziale in campo Piani su Diouf, Wilhite su Gennari e Botezat su capitan Stufi. Si inizia con il vantaggio delle padrone di casa per 5-2 che però si fanno rimontare subito (5-4). Si continua in sostanziale parità, anche se le ragazze turche non stanno più spingendo come prima, visto che ormai hanno centrato il loro obiettivo. Sul vantaggio per 24-21 le farfalle si perdono per strada e le avversarie si rifanno sotto (24-23). Ai vantaggi l’attacco out di Bartsch chiude definitivamente i giochi 24-26.

Yamamay E-Work Busto Arsizio – Eczacibasi VitrA Istanbul 1-3 (25-20, 18-25, 18-25, 24-26)

Busto Arsizio:  Piani 3, Stufi 7, Spirito (L), Gennari 2, Dall’Igna ne, Orro, Wilhite 2,  Diouf 15, Bartsch 19, Berti 9, Negretti ne, Chausheva, Botezat 2.

Ecz. Istanbul: Onal 4, Ismailoglu 2, Boskovic 26, Arici 4, Sebnem Akoz, Baladin 5, Adams 15, Kilicli 7, Larson 6, Dilik 1, Yilmaz, Bagci, Ognjenovic 3.
Arbitri: Chantal Kaiser (Fra) e Kramar Sandl (Cro)

Note. Busto Arsizio: battute sbagliate 8, ace 5, muri 10. Istanbul: battute sbagliate 12, ace 5, muri 14. Durata set: 26’ 24’ 24’ 27’. Spettatori 1400

 

di
Pubblicato il 08 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.