Italia e Svizzera a confronto sull’asse delle merci sud-nord Europa

Mercoledì 14 marzo, al LAC, l'Autorità Portuale di Genova e Savona organizza un summit Italia-Svizzera sul più importante collegamento logistico del Vecchio continente

alptransit ottobre 2006

Genova-Lugano. Due snodi strategici sull’asse delle merci sud-nord Europa, ma specialmente le chiavi di comprensione di uno sforzo infrastrutturale senza precedenti che ha come obiettivo primario la fertilizzazione dei territori che vantano la più importante e qualificata concentrazione produttiva d’Europa.

Dal Terzo Valico ad Alptransit, cosa manca ancora per un reale salto di qualità?

Mercoledì 14 marzo, a partire dalle 9.00,  a Lugano, nella sede del LAC, l’Autorità Portuale di Genova e Savona organizza un summit Italia-Svizzera proprio per rispondere a queste domande e per individuare opportunità, priorità e criticità del più importante collegamento logistico del Vecchio continente.

All’incontro parteciperanno molte autorità,  a partire da Marco Bucci, Sindaco di Genova; Giancarlo Kessler, Ambasciatore della Svizzera in Italia; Marcello Fondi, Console Generale Italia-Lugano e Stefano Rizzi, Direttore della Divisione dell’Economia, DFE, Cantone Ticino, che apriranno il summit.

Alle 10.30 un confronto tra esperti, sul tema “La portualità ligure come chiave di sviluppo lungo il Corridoio Reno Alpi”.

La mattinata di lavori si concluderà con un dibattito intitolato “Due mercati, un obiettivo comune“, con il sindaco di Lugano Marco Borradori; Giovanna Masoni Brenni, Co-Presidente del Comitato Pro-Gottardo; Francesco Balocco, Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Regione Piemonte; Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia e Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria.

Qui il programma dettagliato e le modalità di partecipazione

di
Pubblicato il 20 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore