L’ultimo saluto ad Angioletta Daolio

In silenzio e nella preghiera venerdì 16 febbraio alle 14,30 nella chiesa di Viggiù i funerali di Angioletta Daolio

Medjugorie palasport varese 20 novembre 2011

La storia dei varesini fedeli della Madonna di Medjugorie è scritta in silenzio dai tempi delle prime apparizioni: erano gli Anni 80. Furono dei medici ad andare per primi nel piccolo paese dell’Erzegovina, poi li seguirono dei volontari.

Il fenomeno di questo grande amore per la Vergine, venerata già molto qui da noi, subito si sviluppò con la formazione di gruppi di preghiera, con una serie infinita di pellegrinaggi, con una presenza nell’ambito cattolico locale mai scomoda o polemica. Una serenità esemplare anche quando si scatenarono forze contrarie alle apparizioni e senza alcun trionfalismo quando di recente Roma ne ha riconosciuto il culto.

In silenzio e nella preghiera domani alle 14,30 si raduneranno nella chiesa di Viggiù i fedeli amici di Angioletta Daolio, per darle l’ultimo saluto. Angioletta , una delle belle anime sorelle di centinaia e centinaia di pellegrini che ogni anno lasciano Varese per essere accompagnati in una terra lontana – ma che per loro è una seconda casa – a pregare la Grande Mamma. Angioletta merita l’attenzione da parte dell’intera comunità. Una grande fede vissuta nel silenzio e con rispetto e amore per tutti, nessuno escluso, è infatti un forte messaggio di pace. E a Medjugorie e a Varese, città consacrata all’Addolorata, si prega anche la Regina Pacis.

di
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore