E’ morto il 13enne intossicato nell’incendio di Quarto Oggiaro

Il ragazzino era stato sorpreso dalle fiamme mentre era in casa da solo, nell'appartamento all'11° piano del condominio di via Cogne

Avarie

È stata dichiarata la morte del ragazzo di 13 anni che ieri era rimasto gravemente intossicato durante l’incendio di un appartamento in via Cogne 20, a Quarto Oggiaro.

Già al momento del ricovero le condizioni del ragazzino erano state definite disperate dai medici dell’Ospedale Sacco,  che ieri sera avevano dichiarato la morte cerebrale.

Il ragazzo, di origini marocchine ma nato in Italia, era stato sorpreso dalle fiamme mentre era in casa da solo, nell’appartamento all’11° piano del condominio di via Cogne. Aveva cercato scampo dall’incendio che stava divampando nell’appartamento sotto al suo buttandosi nella vasca da bagno, ma ad ucciderlo è stato il fumo tossico che ha invaso tutti i piani alti dell’edificio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore