Ospedale di Cuasso, la Comunità montana attende risposte da Asst e Regione

La Commissione chiede ai vertici dell'Azienda sanitaria e all'Assessorato regionale, di avviare una collaborazione reale tra il territorio e chi ha in mano il destino dell'Ospedale

mamtovani a cuasso

L’Ospedale di Cuasso ancora al centro del lavoro della Commissione Socio-sanitaria della Comunità montana del Piambello. La Commissione si è riunita ieri sera per valutare e discutere l‘ultimo passaggio fatto dalla Asst Sette Laghi, che lo scorso 24 gennaio ha affidato ad un avvocato l’incarico per avviare le procedure che porteranno all’affidamento dell’Ospedale, interamente o in parte, ad un soggetto privato.

«La Commissione ha sconfessato il 3° punto del documento firmato dal direttore dell’Asst Callisto Bravi – spiega Giovanni Resteghini, sindaco di Bisuschio e presidente della Commissione – là dove si dice che la decisione è stata presa “al fine di ottemperare alle istanze provenienti dalle istituzioni e dalla popolazione locale”. Istanze che erano contenute nel progetto che abbiamo presentato l’anno scorso in giugno su cui non abbiamo mai avuto una risposta, né dall’Azienda sociosanitaria né dalla Regione Lombardia».

«La  Comunità montana del Piambello  ha lavorato ed è pronta a lavorare ancora – prosegue Resteghini – ma occorre avviare un collaborazione reale tra chi ha in mano il destino dell’Ospedale e il territorio. Noi restiamo in attesa di un segnale».

Sarà l’Assemblea dei sindaci della Comunità montana del Piambello, nella riunione fissata per il 19 febbraio, alle 21 nella sede di Arcisate,  a decidere come procedere per sollecitare Asst e Regione ad aprire il dialogo sul futuro dell’Ospedale.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore