Rapina la farmacia con una pistola, inseguito nei campi dai Carabinieri

Arrestato dopo un inseguimento il 21enne responsabile della rapina avvenuta mercoledì sera alle Ceppine. Il farmacista aveva immediatamente chiamato i carabinieri

rapina supermercato

Ieri sera, i carabinieri della Tenenza di Tradate hanno arrestato per rapina a mano armata, in flagranza di reato, un 21enne, originario del Marocco, ma residente da anni in Italia, precisamente a Gornate Olona. Alle 19.00 di mercoledì sera il ragazzo, armato di pistola, si è introdotto all’interno della farmacia comunale di Tradate, nella zona delle Ceppine, e dopo aver puntato l’arma nei confronti della farmacista, si è fatto consegnare l’incasso, circa 800 euro, fuggendo immediatamente dopo.

La vittima ha immediatamente avvisato i carabinieri di Tradate, telefonando direttamente in caserma. Ciò ha permesso ai militari di giungere subito sul luogo. Infatti, oltre alla pattuglia in circuito sono arrivati anche i carabinieri che erano presenti occasionalmente in caserma. E’ stata avviata subito una ricerca dell’autore della rapina nelle immediate vicinanze della farmacia, battendo tutte le zone, comprese le buie campagne limitrofe. Ed è stato proprio lì che uno dei militari ha notato in lontananza una sagoma che si allontanava nei campi.

Allertati gli altri commilitoni, è iniziato subito un inseguimento a piedi che è proseguito con lo scavalcamento di un muro di cinta e si è concluso con un vero e proprio placcaggio da parte del carabiniere in corsa. Bloccato anche con l’aiuto degli altri militari inseguitori, il rapinatore è stato subito perquisito. Addosso gli è stata trovata la pistola utilizzata per commettere la rapina e nello zaino il denaro contante asportato. Successivamente è stato accertato che l’arma era una pistola a salve priva del tappo rosso, ma perfettamente riproducente un’arma vera.

Il 21enne è stato quindi dichiarato in arresto, accompagnato in caserma, fotosegnalato e tradotto in carcere ove permarrà a disposizione della magistratura. L’azione ha riscosso il plauso dei cittadini presenti all’azione e soprattutto dell’incredula vittima, a cui va attribuito il riconoscimento di aver lucidamente e tempestivamente informato della rapina appena avvenuta i carabinieri del posto.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.