Sport contro l’azzardo, un contest per le società sportive

#iogiocodavvero vuole promuovere il gioco sano: è aperto alle associazioni sportive dilettantistiche, in palio 15mila euro complessivi

calcio bambini

15mila euro in palio, per il contest contro il gioco d’azzardo rivolto alle società sportive dilettantistiche. È la campagna #iogiocodavvero lanciata nell’ambito della più ampia campagna “Solo se puoi”, lanciata dalla Chiesa Avventista.

L’enorme e pervasiva diffusione del gioco d’azzardo in tutte le sue forme, legali e illegali, su tutto il territorio nazionale è ormai un’emergenza sociale, culturale, economica e sanitaria conclamata. Tanto da far parlare di azzardo di massa.

I varesini guadagnano bene, ma spendono tanto alle slot machine

La conseguenza più grave e in rapida diffusione è il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP), più comunemente conosciuto come ludopatia, ossia la malattia che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse, in tutte le sue varianti (offline e online): roulette, slot machine, blackjack, gioco digitale, Gratta&Vinci, VLT… Questa patologia si caratterizza come una vera e propria dipendenza, tanto da essere stata inserita in Italia nei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea), mentre sul piano internazionale il DSM-5 (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) ha spostato il GAP nella sezione delle dipendenze intitolata «disturbi correlati a sostanze e da addiction».

Chi è maggiormente a rischio GAP sono i giovani e i giovanissimi, come rilevano i più recenti studi scientifici in merito, nonché gli ultimi dati resi noti dal Ministero dell’Interno.

Per questo motivo, anche quest’anno, con una parte dei fondi destinati dalle scelte degli italiani attraverso l’8xmille, la Chiesa Cristiana Avventista sostiene l’annuale campagna di sensibilizzazione a un uso responsabile del denaro Solo se puoi che, per il 2018, propone il progetto #iogiocodavvero.

Il bando di concorso rivolto alle Associazioni Sportive Dilettantistiche (asd), per dire no all’azzardo e promuovere il gioco sano, un modo concreto di coinvolgere gli sportivi nel dare voce a messaggi positivi per i ragazzi e sensibilizzare i giovani soci delle a.s.d. a stare lontani da quello che solo in apparenza è un gioco.

Entro il 30 marzo le a.s.d. interessate dovranno iscriversi, inviando la documentazione richiesta (in particolare si segnala la autocertificazione che attesti di non ricevere nessun finanziamento da aziende legate al gioco d’azzardo).

Una volta individuate le asd che prenderanno parte al percorso, verrà inviato loro un kit utile per dedicare momenti di sensibilizzazione, confronto e riflessione con i giovani sportivi, allenatori, familiari, ecc.

A ogni a.s.d. partecipante viene chiesto di realizzare un breve video che possa lanciare un appello di sensibilizzazione ai propri pari per metterli in guardia sulla pericolosità del gioco d’azzardo e invitarli invece al gioco sano, allo sport.

Il video che riceverà il voto migliore, conteggiato in base alle reactions sulla pagina FB della Chiesa Avventista più il voto della giuria, salirà sul gradino più alto del podio aggiudicandosi la cifra di 8.000€ da investire nelle attività istituzionali della propria a.s.d.. Medaglia d’argento per la seconda classificata con un premio pari a 5.000€ e per la terza classificata un premio di 2.000€.

A tutte le a.s.d. partecipanti che hanno dimostrato la volontà di essere associazioni non contaminate dal gioco d’azzardo verrà inviato apposito materiale di comunicazione che possa sempre ricordare di aver detto NO all’azzardo, perché #IOGIOCODAVVERO.

Tutte le informazioni e la modalità di partecipazione a questo link.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore