Superminimi e aumento contrattuale. Sciopero alla Goglio

La direzione aziendale ha confermato di aver assorbito la tranche di aumento contrattuale dai superminimi sia assorbibili che non assorbibili. I lavoratori hanno incrociato le braccia per 8 ore

Avarie

Martedì 13 febbraio i lavoratori della Goglio, azienda di Daverio specializzata nella produzione di macchine per il packaging, hanno scioperato per 8 ore. La decisione è stata presa dai sindacati di categoria Slc Cgil e Fistel Cisl e le rispettive rsu dopo l’incontro avuto con la direzione aziendale alla presenza del titolare Franco Goglio.

«La direzione aziendale – recita una nota del sindacato – ha confermato infatti di aver assorbito la tranche di aumento contrattuale dai superminimi sia assorbibili che non assorbibili. Per questo motivo rimane confermato lo  stato di agitazione come stabilito nelle assemblee del 25 gennaio con  il blocco delle prestazioni aggiuntive oltre il normale orario di lavoro  e lo sciopero di 8 ore previsto per il giorno 13 febbraio».

COS’È  IL  SUPERMINIMO
Il superminimo è un elemento accessorio della retribuzione che può essere pattuito nel contratto individuale tra le parti (superminimo individuale), oppure nell’ambito della contrattazione aziendale (superminimi collettivi). In genere viene riconosciuto questo trattamento a seconda delle funzioni attribuite al lavoratore, per merito o per specifiche qualità. Possono essere assorbibili, quando il trattamento si riduce proporzionalmente in casi di aumenti retributivi stabiliti dal contratto collettivo e dai passaggi di livello,  oppure  non assorbibili quando il superminimo resta invariato nonostante aumenti la retribuzione. Nel caso della Goglio sono stati fatti rientrare quelli non assorbibili nell’aumento contrattuale.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.