Torna a giocare a calcio dopo l’incidente, il paese lo saluta

Il ragazzino vittima di una caduta dalla bici ce l’ha fatta. I suoi compagni di squadra: "Ci hai insegnato come ci si rialza dopo una caduta"

Avarie

Le veglie, e le preghiere, hanno lasciato il posto ad uno striscione bianco con una scritta verde: “Bentornato Joshi”.

Il ragazzo, 14 anni, era rimasto vittima di un incidente stradale lo scorso luglio.

Pochi giorni dopo il fatto, la comunità di Cunardo aveva organizzato una veglia di preghiera: “Facciamo tutti il tifo per te”.

E oggi, a distanza di tanti mesi, sempre la comunità cunardese saluta il ritorno di questo giovane che è riuscito a guarire.

Joshi ha ricevuto il benvenuto dai suoi compagni di calcio, della squadra Hellas Cunardo, che ha salutato il ritorno con un post sulla pagina facebook che lo ritrae sorridente:

“Nel calcio non sempre ci sono momenti felici, delle volte una partita ti mette a dura prova, ti mette nelle condizioni di essere ad un passo dalla sconfitta. Solo i più temerari, quelli con un cuore enorme, riescono a combattere. E per loro, spesso c’è il lieto fine. Grazie Joshi per averci fatto vedere come ci si rialza dopo una caduta, come si combatte la vita senza perdere il sorriso. Ben tornato a casa!!!”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore