Tortosa: “Ingiuste le critiche sul rione Pezza”

Il capogruppo di maggioranza Maurizio Tortosa vuole fare chiarezza sulla situazione edificatoria nel rione, oggetto di critiche e lamentele sui social

Induno Olona generiche

“In questi giorni sono apparsi su alcuni social notizie, foto, commenti e critiche relativamente ai nuovi interventi che si stanno realizzando nel rione Pezza – ci scrive Maurizio Tortosa, capogruppo della lista di maggioranza Viviamo Induno Olona – Le critiche, molto aspre sono rivolte verso l’Amministrazione attuale, colpevole, a loro dire, di aver cementificato un’area storicamente “verde”. A queste persone e a tutti i nostri concittadini, vorremmo spiegare per l’ennesima volta come stanno in realtà le cose”.

“Il vecchio Piano Regolatore approvato dalle giunte leghiste confermò ai proprietari di quei terreni, la possibilità di costruire. Di conseguenza, i proprietari ne hanno sempre  pagato le tasse in misura adeguata alla loro destinazione.

Quando si è messo mano al nuovo Piano del governo del territorio , la nuova Amministrazione si è posta il problema di NON togliere a questi cittadini, il diritto che nel tempo avevano acquisito e per il quale avevano pagato le tasse relative.

Pertanto i terreni sono rimasti edificabili e, legittimamente, i proprietari che hanno deciso di costruire lo stanno facendo avendone la facoltà.

Quello che l’Amministrazione attuale ha fatto, è imporre alcune regole alla realizzazione delle costruzioni previste. Regole che tengono conto del contesto nel quale si opera, delle migliorie da apportare alla zona, alla viabilità locale e della cura della Torre della Pezza (luogo storico e amato dagli Indunesi).

Tant’è vero che in alcuni lotti in cui è consentito costruire, proprio per queste regole imposte dall’Amministrazione, i proprietari hanno sino ad oggi deciso di non realizzare quanto era nella loro disponibilità.

Pertanto deve essere chiaro a tutti che questa Amministrazione non ha concesso, in questa area, nemmeno 1 mq. in più di edificabilità di quanto era già stato concesso dalle Amministrazioni Leghiste.

Si è però preoccupata di far si che il tutto venga realizzato con il decoro e la cura che questa zona, come tutte le altre del paese, meritano.

Vorremmo fare questa domanda a quelle persone che tanto hanno criticato scrivendo spesso cose non vere: ma se uno di quei terreni fosse stato Vostro e ne aveste pagato le tasse per anni (con l’aliquota destinata ai terreni edificabili) e poi qualcuno fosse venuto da Voi a dirvi che da oggi perdevate il Vostro diritto cosa avreste detto?

Le critiche e i commenti sono il sale della democrazia ma le falsità generano solo confusione e non fanno il bene della Comunità”.

Maurizio Tortosa – Capogruppo Viviamo Induno Olona

di
Pubblicato il 12 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.