Tutte le novità del Piede d’Oro in rampa di lancio

L'apertura al nordic walking, l'introduzione del chip giornaliero e tanto altro. Ne abbiamo parlato con il presidente Frigo e il vice Castagna

Piede d'Oro: Golasecca 2017

La serata organizzata lo scorso 19 gennaio allo Spitz di Varese ha di fatto aperto la stagione 2018 del circuito “Piede d’Oro”, che dagli anni Ottanta porta sulle strade e sui sentieri di tutta la provincia gli appassionati del podismo.

Una stagione che si articolerà su 21 prove – si comincia domenica 25 febbraio con la “Marciando per la vita” di Varese per terminare il 28 ottobre con il celebre “Cross Country dei 7 Campanili” di Cavaria con Premezzo – e che vedrà al via anche questa volta migliaia di atleti, con oltre 700 iscritti alle classifiche del Piede d’Oro. Anche quest’anno VareseNews sarà media partner del circuito e fornirà i risultati ai propri lettori.

marco frigo Sergio castagna podismo piede d'oro

«Quest’anno abbiamo leggermente ridotto il numero di gare interne al circuito, siamo diventati un po’ più severi con la selezione delle prove e abbiamo ulteriormente alzato le richieste agli organizzatori locali per quanto riguarda la sicurezza degli atleti» spiegano Marco Frigo e Sergio Castagna, presidente e vice del “Piede d’Oro”, ospiti nella redazione di VareseNews (nella foto). «Anche nel 2018 copriremo, con i nostri appuntamenti, gran parte della provincia: la gara di Angera ci permette di tornare sul Lago Maggiore mentre il Giro del Lago di Varese darà ai nostri iscritti la possibilità di costeggiare un altro specchio d’acqua molto amato. Per il futuro puntiamo al Sacro Monte ma anche a tornare nelle città, visto che in questo momento non ci sono prove a Busto, Gallarate o Saronno».

SPAZIO AL NORDIC WALKING

Tra le grandi novità dell’anno ci sarà lo spazio concesso a una disciplina “parente” del podismo, il nordic walking. «Tutte le nostre gare saranno aperte agli appassionati di questo sport: la loro partenza verrà data 5′ dopo quella dei podisti per evitare intralci; i percorsi saranno gli stessi». Il “Piede d’Oro” nel mese di novembre ha già organizzato un corso grazie alla collaborazione con un istruttore, Daniele Uboldi, ed è molto attento a questa piccola ma vivace realtà.

17 GARE PER LA CLASSIFICA

I tesserati del “Piede d’Oro” gareggeranno come sempre suddivisi per categorie d’età. Per essere inclusi nella classifica finale però, oltre ai piazzamenti, è richiesta una certa costanza di partecipazione: per concorrere ai premi finali bisognerà infatti gareggiare almeno 17 volte (sulle 21 previste). Chi farà l’en-plein (21 su 21) riceverà anche la felpa dalla scritta simbolica, “100% Piede d’Oro”; chi invece prenderà il via tra le 13 e le 17 volte avrà comunque un riconoscimento.

Un’altra novità stagionale riguarda il chip giornaliero: fino a oggi i non iscritti al “Piede d’Oro” potevano prendere il via senza però rientrare nelle classifiche finali. Dal 2018 alcune gare (sei tra le più partecipate: “Marciando per la Vita, “Trofeo della Balena”, “Corri con Samia”, “10K Giro del lago di Varese”, “Stracascine” e “Sette Campanili”) permetteranno ai partecipanti di fare classifica (si paga il noleggio chip) pur al di fuori delle graduatorie del circuito.

Una ulteriore classifica prevista dal regolamento è quella del “Top Pdo” e questa è assoluta, al di fuori quindi delle categorie di età, e riguarda solo cinque gare (Malgesso, Castiglione Olona, Cocquio Trevisago, Varese Schiranna e Cavaria con Premezzo). I punti guadagnati in queste prove (100 al primo, 99 al secondo e via dicendo…) che alla fine dell’anno servono a stilare la graduatoria definitiva. Ogni atleta può “scartare” un risultato. Il “Top Pdo” ha anche una versione per gruppi articolata su migliori otto podisti di ogni team: in questo caso i punti vanno ai primi 15 gruppi (da 30 a 1).

Un ultima novità riguarda il “Minigiro”, la gara promozionale aperta ai bambini che in genere misura 800/1.000 metri. Nelle gare del 2018 questa “festa” per piccoli podisti verrà disputata prima della partenza della prova per adulti così da permettere la partecipazione anche dei papà (o delle mamme) che possono fare riscaldamento correndo insieme ai figli.

IL CALENDARIO COMPLETO

19 gennaio: Presentazione – Spitz di Varese
25 febbraio: 36a Marciando per la vita – Varese
4 marzo: 27° GP della Valbossa – Azzate
18 marzo: 26a In giro per Malgesso – Malgesso
8 aprile: 13a Corri con noi per la vita – Gazzada Sch.
15 aprile: 33a Su e giò per i Runchitt – Brenta
22 aprile: 1° Trofeo della Balena – Brinzio
29 aprile: 17a Maratonando per Cassano – Cassano M.
6 maggio: Arsalonga – Arsago Seprio
20 maggio: 11a Athlon Runner – Castiglione Ol.
27 maggio: 15a Camminiamo Insieme – Cocquio Tr.
3 giugno: 4a Corri con Samia – Ternate
10 giugno: 4a Corri sotto la Rocca – Angera
24 giugno: 32a Quatar pass par Arcisà – Arcisate
1 luglio: 8a Samaraa da cursa – Samarate
8 luglio: 4a Run for Avis – Golasecca
15 luglio – La corsa di mezza estate – Abbiate G./Tradate
16 settembre – 21a Camminava dei sass – Mercallo
23 settembre – 18a Stramulino – Brebbia
30 settembre – 10K del Lago di Varese – Varese
21 ottobre – 25a Stracascine – Albizzate
28 ottobre – Cross Country dei 7 Campanili – Cavaria con Pr.
12 novembre – Premiazione – Salone Estense, Varese

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.