Varese Calcio verso il naufragio. Basile: “Società al sindaco”

Il comunicato di Basile: "Inconciliabili le reciproche esigenze tra domanda e offerta". Il fallimento è alle porte

Varese - Borgaro

«Le trattative svoltesi non si sono concluse positivamente, stante la inconciliabilità delle reciproche esigenze». Basta mezza frase in cima al comunicato in carta intestata del Varese Calcio per capire che questo è l‘annuncio di un naufragio.

Il Varese, salvo miracoli ora imprevedibili, è destinato a un altro fallimento, il quarto nella storia, il secondo in meno di tre stagioni sportive. Ed è destinato, a questo punto, alla sparizione o a qualcosa di molto simile, tipo la caduta sui campi amatoriali, sempre che qualcuno si prenda la briga di farlo rinascere.

Ha, ancora una volta, dell’incredibile quanto sta accadendo in queste ore: Paolo Basile – proprietario e amministratore unico del club – nel comunicato (lo potete leggere in fondo all’articolo) va all’attacco di Sauro Catellani, l’uomo che ha coinvolto un imprenditore italiano basato in Svizzera per provare a salvare la baracca. Le parti si sono conosciute, viste, parlate, hanno trattato anche ieri ma non sono giunte all’accordo. Nonostante – si dice – i 450mila euro messi sul tavolo dal finanziatore per coprire i debiti pregressi di una società che fin dall’inizio ha gestito male le sue risorse (pensiamo solo al mercato faraonico ad Eccellenza già vinta, o a un’estate 2017 coi botti per puntare a una Serie C ormai miraggio da mesi…).

«Paolo Basile […] comunica che rimetterà al Sindaco le decisioni ritenute più opportune sulla attività sportiva futura, anche in ordine alla cessione delle quote detenute alle stesse condizioni di gratuità (le stesse offerte a Catellani&C ndr)» è invece la conclusione di questo atto di morte biancorossa. Il proprietario dunque spedisce a Palazzo Estense la questione, o meglio la patata bollente: starà ora al sindaco Galimberti e ai suoi collaboratori cercare qualche via d’uscita in tempo zero. Praticamente una missione impossibile, salvo qualche asso nella manica di cui al momento nessuno ha notizia.

A seguire potete leggere il comunicato integrale del Varese Calcio firmato da Paolo Basile.

 

Varese Calcio comunica che Paolo Basile, nella sua qualità di Amministratore Unico della Società Varese Calcio srl e proprietario delle relative quote sociali, comunica che le trattative svoltesi con imprenditore individuato dal sig. Catellani Sauro non si sono concluse positivamente, stante la inconciliabilità delle reciproche esigenze nonostante l’offerta della cessione a titolo gratuito dell’intera Società.

In conseguenza e considerato:
– che il signor Catellani Sauro, benché abbia accettato la carica di Presidente il 21 dicembre 2017, non ha mai consentito la formalizzazione dell’incarico, pur comportandosi a tutti gli effetti come tale, gestendo l’attività tecnica, economica e amministrativa della società; né ha manifestato interesse ad acquisire le quote della Società offertegli gratuitamente;
– che, benché a conoscenza della esposizione debitoria pregressa della Società, non ha avviato il necessario ripianamento;
– che tale situazione, anche alla luce dei recenti fatti, sta determinando la paralisi operativa della Società con conseguenti effetti gravemente pregiudizievoli per essa e per il personale;
– che lo scrivente, oltre ai gravosi impegni economici già personalmente assunti, non è in grado di destinare ulteriori risorse alla società;
– che la incontrollata divulgazione di notizie non corrette, lo ha esposto ad inaccettabili offese personali;

comunica che rimetterà al Sindaco le decisioni ritenute più opportune sulla attività sportiva futura, anche in ordine alla cessione delle quote detenute alle stesse condizioni di gratuità.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gigios

    Solidarietà a Basile che dopo l’ottimo lavoro svolto, ora si schernisce per gli insulti che riceve e un sincero “grazie” a Catellani. La nota serietà si è palesata fin da subito. Presidente ma non troppo, ben 0 euro versati, ottimi giocatori (gestiti dal figlio) portati con la complicità del capace Merlin e ciliegina, il “Mister x” con i soldoni di cui ovviamente il nome era tenuto nascosto per la privacy. Ultima domanda: ma i 20/25K della cessione di Repossi che fine hanno fatto? R.i.p.

Segnala Errore