Varese, niente incontro. Ma il Comune e Catellani si parlano

Il meeting che doveva avvenire nella sede comunale non c'è stato, ma le due parti sono in contatto

calcio varese borgaro

Aggiornamento delle 19.05

In una nota di Palazzo Estense il sindaco Davide Galimberti si legge che “il Comune farà tutto il possibile perchè Varese continui ad avere la sua squadra. Lavoreremo con serietà e trasparenza per evitare che ciclicamente si ricada in queste situazioni. La nostra squadra appartiene alla città, ai tifosi e ai cittadini, e faremo tutto il possibile perché si possa continuare a tifare Varese”.

Aggiornamento delle 18.20

Davide Galiberti e Sauro Catellani non si sono incontrati questo pomeriggio a Palazzo Estense. Nella sede comunale il sindaco ha rispettato alcuni impegni pregressi mentre era presente anche il vicesindaco Daniele Zanzi (che è anche un grande tifoso dei colori biancorossi), il quale si è intrattenuto con i giornalisti presenti ma solo per una chiacchierata informale su quanto sta accadendo.

Al di là delle negazioni ufficiali, la sensazione resta quella che i vertici di Palazzo Estense e Sauro Catellani si incontreranno (o alla peggio si sentiranno) a brevissimo termine.

Le parole di Zanzi (“Oggi sono suonate tante campane a morto ma ora vediamo cosa si può fare”) lasciano lo spiraglio per un po’ di ottimismo, ma è chiaro che la situazione resta molto delicata. Tra le preoccupazioni del comune, oltre a quelle legate al destino del club, ci sono naturalmente quelle che riguardano il “Franco Ossola”: lo stadio è di proprietà comunale e chiaramente un ulteriore sottoutilizzo non farebbe altro che peggiorare una struttura già segnata dal tempo.

Intanto la squadra si è regolarmente allenata agli ordini di Paolo Tresoldi in vista dell’appuntamento di campionato di sabato ad Arconate.

Aggiornamento delle 16.20 

A poche ore dall’annuncio di Paolo Basile sulla rottura delle trattative con Sauro Catellani (e con i finanziatori di quest’ultimo), la crisi del Varese Calcio approderà a Palazzo Estense.

L’appuntamento è per le ore 17,30 circa di oggi – giovedì 15 febbraio – anche se non era inizialmente inserito in alcuna agenda del sindaco o dei suoi più stretti collaboratori. Davide Galimberti e il suo vice Daniele Zanzi incontreranno quindi lo stesso Catellani, ma chiaramente dal contatto di oggi non potranno uscire soluzioni immediate. A cavallo dell’ora di pranzo intanto, le autorità cittadine hanno avuto modo di iniziare a parlare della situazione che resta molto difficile.

L’entrata in campo di Palazzo Estense è un elemento importante, pur senza garanzie per la buona riuscita della trattativa. Le quote del club restano di Paolo Basile e non possono essere prese… con la forza; lo stesso Basile però ha rimesso nelle mani del sindaco il futuro della società biancorossa, quindi Galimberti&Co. hanno l’autorità per cercare di intervenire.

SCUOLA CALCIO E SETTORE GIOVANILE

Il comunicato firmato da Massimo Scodellaro e Marco Caccianiga scritto dopo la riunione che ha riguardato scuola calcio e settore giovanile del Varese.

«Il Direttivo di Scuola Calcio e Settore Giovanile del Varese Calcio è al lavoro per la prosecuzione della normale attività sportiva con soluzioni che evitino parole al vento, deliri senza senso e commenti privi di fondamento da parte di tutti. La situazione va affrontata con responsabilità, senza reazioni di pancia che non portano a nulla di concreto. Informiamo tutti i genitori che gli allenamenti e gli impegni assunti continueranno secondo i normali programmi».
Massimo Scodellaro – Marco Caccianiga

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mike

    E’ tutto talmente demoralizzante e triste che non riesco nemmeno a reagire di fronte a tanta devastazione a livello societario, morale e d’immagine! Siamo nuovamente al capolinea e stavolta sarà molto più doloroso del fallimento precedente! Non credo nei miracoli e quindi mi aspetto solo il peggio!