Azzardo, nel 2016 giocati 11 milioni

L'amministrazione comunale: «Valori in diminuzione ma ancora preoccupanti». La cifra media pro capite è di 745 euro

slot machine

Sono purtroppo preoccupanti anche a Cardano al Campo i dati del gioco d’azzardo. In seguito alle richieste dell’assessore Daniela Tomasini e del consigliere comunale Stefano Dozio, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha fornito il dato relativo al comune cardanese: nel 2016 sono stati giocati circa 11 milioni di euro, una somma che diminuisce di circa l’1,5% (-200mila euro) rispetto il 2015.

«E’ una cifra alta e preoccupante – commentano Tomasini e Dozio -: significa che la spesa annua per il gioco d’azzardo è di 745 euro per cittadino».

La situazione cardanese risulta relativamente migliore rispetto alla media provinciale di 1000 euro procapite, a quella regionale di 1700 euro procapite o a quella della confinante Gallarate con 1250 euro per cittadino. «Ma questa non è assolutamente una consolazione – spiegano -. La legge regionale attualmente in vigore vieta l’installazione di nuove slot entro i 500 metri dai luoghi sensibili (scuole, centri di aggregazione giovanili, bancomat e luoghi di culto), ma non tratta il problema quelle già esistenti».

Le patologie compulsive (ludopatie) legate al gioco d’azzardo toccano in particolare le fasce sociali più deboli, le persone a basso reddito, disoccupati, anziani e casalinghe. «Non intendiamo comunque restare a guardare» assicura l’amministrazione. Il Comune di Cardano al Campo nel 2015 ha aderito al progetto “CoordinANDoci contro l’Overdose da Gioco d’Azzardo”.

Per qualsiasi necessità è possibile contattare l’Ufficio Servizi Sociali di via Torre 2.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore